Questo sito contribuisce alla audience de

Alle 10.30 la 1^ manche dello slalom maschile: durissima per gli azzurri, norge favoriti per gara e coppa

Foto di Redazione
Info foto

2023 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo maschile

Alle 10.30 la 1^ manche dello slalom maschile: durissima per gli azzurri, norge favoriti per gara e coppa

A Soldeu si prosegue con l'apertura dell'ultima gara degli uomini: con una pista in "crisi", da Sala (n° 10) a Vinatzer (19) sino a Gross e Barbera in chiusura di startlist, bisognerà difendersi in una manche che vedrà Feller anticipare Kristoffersen e Braathen, a duello per l'ultima sfera di cristallo da assegnare (anche se ci sarebbero pure Yule e Zenhaeusern).

E' l'ultima coppa da assegnare, quella dello slalom maschile che vede Lucas Braathen difendere 32 punti di margine rispetto a Henrik Kristoffersen, con Daniel Yule a -65 e Ramon Zenhaeusern che avrebbe bisogno di un miracolo, con 99 lunghezze di ritardo.

Sarà HK94 il primo dei contendenti al cancelletto nella prima manche di Soldeu, al via dalle ore 10.30: pettorale 2 per Kristoffersen, il 3 per il connazionale “Pinheiro”, poi Zenhaeusern col 4 e Yule con il n° 6. In apertura Feller, il pronostico è aperto anche se la pista rischierà di rovinarsi ben presto e i quattro azzurri in gara non avranno vita facile. Tommaso Sala ci proverà per il suo primo podio, partendo col n° 10, ancora più complicato per Vinatzer col 19, infine Gross col 24 e il debuttante Corrado Barbera, ultimo al via col 25.

Prima manche dello slalom maschile alle finali di Soldeu che potrete seguire su NEVEITALIA, a partire dalle ore 10.30 con il servizio di live timing FIS.

 

CLICCA QUI PER IL LIVE TIMING

 

CLICCA QUI PER LA STARTLIST DELLA 1^ MANCHE

© RIPRODUZIONE RISERVATA
13
Consensi sui social

Ultimi in scialpino

Le classifiche finali della CdM maschile: norge dominanti in slalom, Casse miglior italiano nella generale

Le classifiche finali della CdM maschile: norge dominanti in slalom, Casse miglior italiano nella generale

Braathen e la conquista della prima sfera di cristallo per un classe 2000 (togliendo pure il 4° posto nella generale a Kriechmayr per un solo punto), ma Kristoffersen c'è sempre e si prende tre podi nelle varie classifiche. Odermatt e i 2042 pt da record, Kilde che risponde da par suo, mentre di azzurro c'è ben poco anche se, piccola consolazione, Vinatzer e Sala ripartiranno nella top 15 mondiale.