Sabato 18 Novembre, 5:36
Utenti online: 327
Jacopo Barbieri
Jacopo Barbieri

foto di Getty Images

Aleksander Aamodt Kilde domina il SuperG valido per la Combinata Alpina di Santa Caterina

Aleksander Aamodt Kilde domina il SuperG valido per la Combinata Alpina di Santa Caterina

Grazie ad una manche impeccabile, Aleksander aamodt Kilde ottiene il miglior tempo nel SuperG valido per la Combinata Alpina di Santa Caterina precedendo Marcel Hirscher ed Alexis Pinturault.

Su una pista spettacolare e ricca di insidie, Kilde è l’unico a disputare una prova esente da errori ed il cronometro gli dà ragione. Questo pomeriggio, infatti, partirà con quasi un secondo di vantaggio su tutti, con la possibilità di ottenere quanto meno il miglior risultato in carriera in questa specialità, lui che fu ottavo ai mondiali di Beaver Creek ed in Coppa del Mondo non è mai entrato fra i primi dieci.

Il favorito per la vittoria è però Marcel Hirscher. Il leader di Coppa del Mondo sfrutta un tracciato decisamente più adatto alle sue caratteristiche rispetto a quello dell’altro ieri chiudendo addirittura secondo a 79 centesimi di Kilde. Considerate le sue doti di slalomista, la lotta per la vittoria sembra chiude benché Alexis Pinturault, il favorito della vigliia, sia terzo ad 84 centesimi da Kilde e a soli 5 da Hirscher.

Sarà grande lotta invece per il podio: quarto dopo il SuperG è lo svizzero Mauro Cavieziel, già ottimo settimo martedì, e ormai completamente recuperato dall’infortunio che lo ha costretto a saltare tutta la scorsa stagione. Quinto Dominik Paris, vittima di un grave errore che gli ha fatto perdere tempo prezioso, ma che comunque non sarebbe riuscito ad avvicinare Kilde. Sesto un deludente Kjetil Jansrud, lontano parente del padrone della specialità nonché vincitore l’altro ieri. Fra i primi dieci anche Valentin Giraud Moine settimo, Beat Feuz ottavo, Matthias Mayer nono e Klemen Kosi decimo.

Tra coloro che in passato si sono distinti in questa specialità, Victor Muffat-Jeandet accusa 2”63 da Kilde, Romed Baumann 3”15, mentre fa tristezza vedere Ivica Kostelic chiudere a 4”78; fuori Carlo Janka, da non sottovalutare il ceco Krystof Kryzl, ragazzo che in slalom si difende egregiamente, che paga 2”66 dalla vetta, e Luca Aerni, che partirà per primo nella seconda manche con la possibilità di scalare diverse posizioni.

Per quanto riguarda gli altri azzurri, brutta caduta di Christof Innerhofer, che spigola e finisce per terra negli ultimi metri quando stava viaggiando intorno alla quinta posizione, fortunatamente non sembrano esserci danni fisici per lui. Fuori anche Riccardo Tonetti, Paolo Pangrazzi, Emanuele Buzzi e Matteo De Vettori, mentre finiscono nelle retrovie Peter Fill, che accusa 2”72 di ritardo da Kilde e finisce ventitreesimo, Luca De Aliprandini, ventisettesimo a 3"11, e Mattia Casse, trentacinquesimo a 3”59.

Clicca qui per la classifica completa

La manche di Slalom partirà alle ore 14:00.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA