Lunedì 17 Giugno, 20:46
Utenti online: 485
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Getty Images

Adrien Théaux il più veloce in prova a Lake Louise. Sesto Peter Fill

Adrien Théaux il più veloce in prova a Lake Louise. Sesto Peter Fill

Alla fine gli organizzatori di Lake Louise hanno approfittato della tregua del maltempo e sono riusciti a mandare in scena almeno una prova cronometrata, seppure con neve piuttosto molle, altrimenti la discesa di domani non si sarebbe potuta disputare.

Qui il risultato completo e l'analisi della prova!

Il più veloce è stato Adrien Théaux e chissà che domani non possa essere lui o qualcuno dei suoi compagni a vincere per dedicare il successo a David Poisson. Il 33enne francese di Val Thorens è stato in testa a tutti gli intermedi e pur rallentando nei pressi del traguardo ha preceduto di 35 centesimi l’austriaco campione olimpico in carica della specialità Matthias Mayer e di 69 colui che probabilmente è il favorito, il norvegese Kjetil Jansrud, quarto l’austriaco Romed Baumann, quinto l’eterno canadese Erik Guay, settimo l’austriaco Max Franz, ottavo il campione del mondo in carica, lo svizzero Beat Feuz, nono un altro Highlander, l’austriaco Hannes Reichelt e decimo il rientrante norvegese Aleksander Aamodt Kilde.

Tra gli altri big seguono all’undicesimo posto l’austriaco Vincent Kriechmayr, dodicesimo il francese Johan Clarey, tredicesimo lo svizzero Patrick Küng, diciannovesimo il canadese Manuel Osborne-Paradis, ventesimo il francese Guillermo Fayed e via via tutti gli altri, tra cui ventisettesimo lo statunitense Travis Ganong, trentanovesimo lo sloveno Boštjan Kline. Uno dei grandi rientranti, il norvegese Aksel lund Svindal, ha chiuso ventinovesimo, rientrava anche lo statunitense Steven Nyman, cinquantunesimo. Segnaliamo il quattordicesimo posto col numero 64 del canadese Benjamin Thomsen.

Gli azzurri: il migliore è stato Peter Fill, sesto a 92 centesimi da Théaux, lontani dalle prime posizioni tutti gli altri: trentottesimo Werner Heel, quarantunesimo Christof Innerhofer, quarantottesimo Dominik Paris, sessantacinquesimo Emanuele Buzzi, sessantaseiesimo Alexander Prast che domani potrebbe esordire in Coppa del Mondo, sessantottesimo Guglielmo Bosca, settantatreesimo un altro rientrante, Matteo Marsaglia, ottantunesimo Henri Battilani. "Oggi la pista non era veramente al top - ha detto Fill a fisi.org - era piuttosto molle e con neve riportata. Condizioni non semplicissime da affrontare. Ma è così, ed è per tutti. Domani c'è una gara, e c'è da sperare che le condizioni migliorino un pochino. In ogni caso, bisognerà andar forte per cercare di fare il miglior risultato possibile".

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA