Giovedì 23 Maggio, 14:44
Utenti online: 604
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Getty Images

Trionfo di Christine Scheyer nella discesa di Altenmarkt-Zauchensee

Trionfo di Christine Scheyer nella discesa di Altenmarkt-Zauchensee

Sembrava già tutto scritto col podio occupato da Tina Weirather, Lara Gut e Ilka Štuhec e invece, come in prova, sono arrivate due outsider a ribaltare le gerarchie della discesa femminile di Coppa del Mondo di Altenmarkt-Zauchensee.

Qui il risultato completo e l'analisi della gara e le classifiche di Coppa del Mondo!

A vincere, col numero 25, è stata la 22enne austriaca Christine Scheyer, che alla dodicesima gara in Coppa del Mondo riesce a fare quello che non aveva mai fatto in Coppa Europa, dove vanta due terzi posti, mentre nel circuito maggiore era stata nona il mese scorso in Val d’Isère quindi era in decisa crescita. La ragazza del Vorarlberg ha preceduto di 39 centesimi Weirather, al podio numero 29 in Coppa, terzo stagionale e undicesimo in discesa, specialità in cui non vi saliva da quasi due anni. Terza a 54 centesimi col 26 un’altra che da tempo era attesa ad alti livelli, la statunitense Jacqueline Wiles, finalmente autrice di una grande gara per intero e non solo a pezzi, era stata decima nel superG di Lake Louise di inizio dicembre.

Quarta Gut che sarà sicuramente arrabbiatissima per l’occasione persa e ora ha un distacco di 315 punti da Mikaela Shiffrin nella generale di Coppa del Mondo, quinta Štuhec, la slovena dopo tre vittorie consecutive scende dal podio della specialità e precede di 165 proprio la ticinese nella relativa graduatoria, sesta la migliore delle azzurre, una Hanna Schnarf che fa un’altra bella gara dopo il quinto posto di Val d’Isère, settima l’austriaca Nicole Schmidhofer, al miglior risultato stagionale. Primo risultato tra le top ten invece per le svizzere Priska Nufer e Jasmine Flury, ottava e decima rispettivamente col 48 e col 31, in mezzo a loro col 38 Nicol Delago, anche lei al primo ingresso nelle prime dieci, la gardenese si conferma come una delle nostre migliori promesse in discesa.

Undicesima un’altra azzurra, una Elena Fanchini che ha fatto una buona gara malgrado fosse sicuramente scossa per la caduta della sorella Nadia, dodicesima e tredicesima le statunitensi Laurenne Ross e Lindsey Vonn, quest’ultima autrice di un ottimo rientro, è uscita invece la tedesca Viktoria Rebensburg che dopo la caduta si toccava in maniera sospetta un ginocchio. Così le altre azzurre: diciassettesima Francesca Marsaglia, diciottesima una Sofia Goggia pasticciona ma senza riferimenti essendo di fatto scesa per prima causa assenza di Nadia, ventitreesima Elena Curtoni, trentacinquesima Verena Stuffer, quarantasettesima Marta Bassino. Sabato e domenica prossima sono in calendario per le ragazze una discesa e un superG a Garmisch-Partenkirchen.

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA