Questo sito contribuisce alla audience de

Shiffrin si riprende tutto nella notte di Schladming: battuta Vlhova, che vince la coppa di slalom

Vlhova vince il duello con Shiffrin anche nella 'night race' di Schladming, è sua la coppa di slalom
Info foto

2022 Getty Images

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Shiffrin si riprende tutto nella notte di Schladming: battuta Vlhova, che vince la coppa di slalom

La statunitense scrive trionfo n° 47 in slalom rimontando in una night race da brividi. Altro podio per Duerr, appena davanti a Rast e Mair, quarte ex aequo. Per Anita Gulli 23° posto e miglior piazzamento in carriera.

Una risposta da fuoriclasse, nella notte delle stelle, poco più di 48 ore dopo quell'inforcata amarissima di Kranjska Gora.

Mikaela Shiffrin si riprende tutto, trionfando in una night race storica in quel di Schladming, per la prima del circuito femminile nella grande classica della Coppa del Mondo maschile, seppur “solo” per un recupero dopo la cancellazione di Flachau causa situazione Covid. L'ennesimo duello in slalom con Petra Vlhova, questa volta, si risolve a favore della statunitense, che rimonta dalla quinta piazza, a 42 centesimi dall'eterna rivale, di una prima manche in ombra.

Non è perfetta la regina dello slalom nella seconda, ma basta per bruciare di 15 centesimi la slovacca, delusissima al traguardo (mentre Mikaela scoppia in un pianto), ma comunque vincitrice aritmeticamente della sua seconda Coppa del Mondo di specialità dopo quella del 2020, pure con due gare d'anticipo.

E sono 47 trionfi in una singola disciplina per Shiffrin, ovvero +1 rispetto ai 46 di Ingemar Stenmark in gigante, sino a questa stagione primatista assoluto in questa graduatoria. Per non parlare delle 73 vittorie complessive (4 stagionali, seconda in slalom), dei 116 podi e della leadership nella generale rafforzata (ora Vlhova è a -55, Goggia a -309 pt), anche se nelle gare di velocità a gennaio potremmo vedere Mikaela forse solo a Cortina (ma non è certa la sua presenza neppure sull'Olympia delle Tofane, dove ha sempre fatto benissimo), in ottica preparazione olimpica.

Dietro alle due regine c'è il solito vuoto, con Lena Duerr che si prende il terzo podio stagionale tra i pali stretti, salvando il 3° posto (a 93 centesimi da Shiffrin, la tedesca era seconda a + 0”27 da Vlhova dopo la 1^ manche) per soli 12 centesimi nei confronti di Camille Rast e Chiara Mair, quarte ex aequo ed entrambe al miglior risultato della carriera, un risultato favoloso in particolare per la giovanissima svizzera appena rientrata dalla positività al Covid.

Miglior piazzamento di sempre anche per una sempre più convincente Leona Popovic, sesta, e per Amelia Smart nona (tra di loro Holtmann e St-Germain in rimonta), anche se il Canada si mangia le mani per l'inforcata di Ali Nullmeyer, fantastica terza dopo la 1^ alla pari di Wendy Holdener, anch'essa fuori nella manche decisiva.

Sbaglia clamorosa nella seconda pure Katharina Liensberger, lontanissima quando almeno un terzo posto sarebbe stato fattibile, mentre l'Italia si regala almeno un piazzamento a punti dopo lo zero di Kranjska Gora. Ci pensa Anita Gulli, 23esima dopo il gran 21° crono della 1^ manche (col pettorale 53): la torinese soffre nella seconda, ma sfrutta qualche uscita per ottenere comunque il miglior risultato in CdM, dopo il 28° di un anno fa a Flachau, sempre in una notturna.

Difficile possa bastare per una convocazione olimpica, ma con il contingente ampio del settore femminile è tutt'altro che da escludere la presenza della torinese a Pechino.

Intanto, la Coppa del Mondo ripartirà giovedì con la prima prova verso la discesa prevista sabato sulle nevi di Altenmarkt-Zauchensee, con la velocità (e Sofia Goggia a guidare le azzurre) che torna protagonista con il super-g a completare il week-end austriaco domenica.

 

CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA

 

SLALOM FEMMINILE – SCHLADMING

 

Mikaela Shiffrin in 1'32”66

Petra Vlhova + 0”15

Lena Duerr + 0”93

4° Camille Rast + 1”05

4° Chiara Mair + 1”05

6° Leona Popovic + 1”37

7° Mina Fuerst Holtmann + 1”50

8° Laurence St-Germain + 1”51

9° Amelia Smart + 1”68

10° Maria Therese Tviberg + 1”72

23° Anita Gulli + 2”98

DNQ Lara Della Mea

DNQ Sophie Mathiou

DNQ Vera Tschurtschenthaler

DNF1 Marta Rossetti

© RIPRODUZIONE RISERVATA
797
Consensi sui social

Più letti in scialpino

Coppa Europa, 1^ manche di slalom con le svizzere davanti, Tschurtschenthaler... c'è!

Coppa Europa, 1^ manche di slalom con le svizzere davanti, Tschurtschenthaler... c'è!

Sulle nevi di Meiringen-Hasliberg, sono le padrone di casa Elena Stoffel, Aline Danioth e Selina Egloff a fare la differenza, ma l'altoatesina è gran quainta a mezzo secondo. Della Mea lontana, tanti rimpianti per Gulli che esce sul più bello.