Questo sito contribuisce alla audience de

Rinnovo in casa Shiffrin: Mikaela ha prolungato il contratto con Atomic sino al 2022

Foto di Redazione
Info foto

Atomic Skiing

Sci Alpinomateriali

Rinnovo in casa Shiffrin: Mikaela ha prolungato il contratto con Atomic sino al 2022

L'annuncio della fuoriclasse americana: "Mi hanno sempre supportata, già prima che arrivassi in Coppa del Mondo". E su Cortina dice che...

L'ultimo rinnovo era arrivato nel 2018, nel pieno di una carriera nella quale ha continuato a mietere successi sino allo stop improvviso dello scorso febbraio, a causa della morte di papà Jeff.

Mikaela Shiffrin riparte e lo fa ufficializzando il prolungamento di altri due anni con Atomic, che fornirà sci e scarponi alla tre volte vincitrice della Coppa del Mondo sino al 2022; una casa, quella austriaca, con cui ha vissuto tutto il viaggio nel circo bianco, dal primo podio nel dicembre 2011 in slalom a Lienz, al tempo 16enne, al 96esimo e ultimo dello scorso 26 gennaio quando vinse il super-g di Bansko.

Come ha sottolineato Mikaela nel corso della diretta social che ha sancito l'accordo, “Atomic ha sempre significato molto, considerato che mi hanno seguita ben prima che arrivassi in Coppa del Mondo. Per me sono i migliori sci al mondo e sono grata a loro per il supporto straordinario che forniscono”.

Il marchio di Altenmarkt attende la sua stella più luminosa per il classico Media Day pre Soelden (“speriamo davvero di poterlo fare senza problemi”, hanno detto i responsabili), al quale parteciperanno tra gli altri anche Sofia Goggia, anch'essa sotto contratto sino al 2022, e il vincitore della Coppa del Mondo maschile Aleksander Aamodt Kilde, che ha mantenuto nel salisburghese la sfera di cristallo dopo gli otto trionfi consecutivi di Hirscher.

Nel frattempo Shiffrin si allena in Colorado, in attesa di poter tornare dopo mesi sulla neve, e confessa come “non sia stato facile in questo periodo, dopo la morte di mio padre, gestire anche tutte le situazioni extra sci, dai contratti agli sponsor”.

E sulla proposta di spostamento dei Mondiali di Cortina, dal 2021 al 2022, non manca la diplomazia: “Sarebbe una situazione molto complicata e difficilmente pensabile dopo i Giochi di Pechino, meglio ancora non pensarci. Vediamo intanto che tipo di stagione potremo avere dopo il Coronavirus”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
646
Consensi sui social