Mercoledì 22 Maggio, 9:49
Utenti online: 438
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Getty Images

Ilka Štuhec e Italia fenomenali nella discesa di Val d'Isère

Ilka Štuhec e Italia fenomenali nella discesa di Val d'Isère

Straordinaria Ilka Štuhec e straordinaria Italia nella discesa femminile di Coppa del Mondo di Val d’Isère.

L’ultima a vincere le prime tre discese stagionali era stata Lindsey Vonn, che poi aveva allungato la serie a cinque, nel 2009-2010, oggi ci è riuscita la 26enne slovena che attualmente sembra non avere nessun punto debole: è la più scorrevole di tutte e sulle parti tecniche si difende alla grande, risultato quarta vittoria stagionale e in carriera e seconda consecutiva dopo quella nella combinata di ieri. Secondo posto a 28 centesimi per Cornelia Hütter che all’undicesima gara stagionale regala finalmente un podio all’Austria femminile malgrado un errore enorme all’inizio della parte più tecnica.

Non scende da quel podio Sofia Goggia: è terza a 32 centesimi, sesto podio in otto gare da lei disputate, secondo in discesa. Ma dietro di lei ci sono altre tre azzurre: quarta è Nadia Fanchini a 42 centesimi, quinta Hanna Schnarf a 47 e sesta Elena Fanchini a 50, quattro italiane nelle top ten di una discesa ci sono state solo lo scorso febbraio nella seconda gara di La Thuile con Nadia Fanchini prima, Daniela Merighetti terza, Francesca Marsaglia settima ed Elena Curtoni nona. Oggi le ultime due sono molto più indietro e Dada si è ritirata ma come abbiamo visto abbiamo un ricambio incredibile, che non abbiamo mai avuto in tutte le specialità escluso lo slalom.

Assenti per malanni la vincitrice della discesa della combinata di ieri, la statunitense Laurenne Ross, e la tedesca Viktoria Rebensburg. Irreale settimo posto per la svizzera Michelle Gisin che col numero 51 oggi disputava la sua prima discesa in Coppa del Mondo! E' il giorno del riscatto dell’Austria che oltre a Hütter sul podio piazza nona Christine Scheyer, al primo risultato top ten della carriera, decima Ramona Siebenhofer e undicesima Stephanie Venier, prima di loro Tina Weirather ottava. Quattordicesima una straordinaria Federica Brignone che sta dimostrando sempre più propensione per la velocità. E’ uscita dal tracciato Lara Gut che perde l’ennesima occasione per avvicinarsi a Mikaela Shiffrin nella classifica generale di Coppa del Mondo, cosa che fanno ovviamente Goggia, seconda a 31 punti, e Štuhec, terza a 53.

Così le altre azzurre: ventiseiesima Elena Curtoni, ventisettesima Marsaglia, ventottesima Nicol Delago, fuori dopo pochissimi secondi di gara Verena Stuffer. Domani il superG nella quale c'è da sperare che possa arrivare questa benedetta vittoria per l'Italia.

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA