Favolosa rimonta di Brignone nella "sua" Lienz: è 4° posto nel gigante di Tessa Worley

Foto di Redazione
Info foto

Pentaphoto

Sci Alpinocoppa del mondo femminile

Favolosa rimonta di Brignone nella "sua" Lienz: è 4° posto nel gigante di Tessa Worley

La valdostana risale dalla 12esima piazza, ma non basta per il podio sul quale salgono Vlhova e Hector. Bassino è sesta, Goggia sfiora la top ten, buoni punti anche per Melesi e Curtoni.

Rimpianti, e non pochi, per un gigante che avrebbe potuto regalare molto più azzurro, se la prima manche in quel di Lienz non fosse stata davvero opaca per le punte di una squadra italiana che sfiora comunque il podio, nel quarto appuntamento stagionale di specialità sulla “Schlossberg”.

Nel gran giorno di Tessa Worley, che torna a vincere undici mesi dopo la perla di Kronplatz (è il 15° sigillo per la campionessa transalpina, tutti ottenuti in gigante) gestendo alla grande il margine acquisito nella 1^ manche, Federica Brignone chiude in quarta posizione con una rimonta favolosa (nettamente miglior tempo di manche) nella seconda che non basta per salire sul podio, ma ci fa vedere di nuovo la vera Fede, colei che vinse la sfera di cristallo due anni fa.

Dal 12° posto a 1”12 da Worley sino ai 64 centesimi dalla bi campionessa del mondo, che precede di 3 decimi Petra Vlhova, di nuovo sul podio in gigante e capace di sfruttare molto bene l'assenza di Mikaela Shiffrin e Lara Gut-Behrami (e domani in slalom sarà la slovacca la grande favorita), come Sara Hector che sfiora il pettorale rosso della statunitense, che rimane leader (anche nella generale) per soli 18 punti, visto che la svedese è di nuovo in top 3, con il terzo podio consecutivo e una solidità eccezionale dimostrata pure oggi.

Terzo posto a 38 centesimi dalla vincitrice per Sara, poi dopo Brignone in classifica troviamo Mowinckel (a 83 centesimi), ritrovata pienamente pure in gigante, con Marta Bassino sesta a 1”10. Due manches di buon livello per la cuneese, anche se dopo il podio di Courchevel forse ci si attendeva qualcosina in più anche per recuperare terreno in ottica Coppa del Mondo di disciplina.

Camille Rast si migliora ancora, settima e di nuovo al miglior risultato in un gigante di CdM, poi Holtmann, Truppe (da 27esima a nona) e Hrovat per completare la top ten, dalla quale rimane fuori per soli 11 centesimi Sofia Goggia, che recupera dieci posizioni col 7° di manche e raggranella 22 punti comunque utili, anche se il distacco da Shiffrin nella generale rimane poco sotto le 100 lunghezze.

Sono ben cinque le azzurre a punti: ottimo il risultato di Roberta Melesi, 23esima dopo il gran 20° crono della prima manche, sette punticini per Elena Curtoni che termina appena alle spalle della compagna di squadra.

 

CLICCA QUI PER IL RISULTATO COMPLETO DELLA GARA

 

GIGANTE FEMMINILE – LIENZ

 

Tessa Worley in 2'03”88

Petra Vlhova + 0”30

Sara Hector + 0”38

Federica Brignone + 0”64

5° Ragnhild Mowinckel + 0”83

6° Marta Bassino + 1”10

7° Camille Rast + 1”41

8° Mina Fuerst Holtmann + 1”43

9° Katharina Truppe + 1”53

10° Meta Hrovat + 1”61

12° Sofia Goggia + 1”72

23° Roberta Melesi + 2”25

24° Elena Curtoni + 2”47

DNQ Karoline Pichler

DNQ Vivien Insam

© RIPRODUZIONE RISERVATA
583
Consensi sui social

SCARPONI, SCELTI DAI LETTORI

Prezzi Lange rx 110 gt

MAXISPORT

LANGE - rx 110 gt

189.5 €

gli scarponi da sci lange rx 110 gt sono stati realizzati pensando allo sciatore evoluto e con buona tecnica che desidera un prodotto high performance capace...