Questo sito contribuisce alla audience de

Discesiste e slalomgigantiste azzurre per quattro giorni a Zermatt prima della partenza per il Sudamerica

Discesiste e slalomgigantiste azzurre per quattro giorni a Zermatt prima della partenza per il Sudamerica
Info foto

Fisi Pentaphoto

Sci AlpinoSci alpino femminile

Discesiste e slalomgigantiste azzurre per quattro giorni a Zermatt prima della partenza per il Sudamerica

La squadra femminile di Coppa del Mondo si allenerà a ranghi quasi completi da lunedì a venerdì prossimo sul ghiacciaio svizzero di Zermatt, ultimo raduno in Europa prima della partenza per il Sudamerica.

Unica assente, insieme all’infortunata Federica Brignone, sarà Sofia Goggia, che giovedì partirà per Valle Nevado, in Cile. Sul ghiacciaio del Canton Vallese ai piedi del Cervino saranno presenti sia le discesiste sia le slalomgigantiste, e cioè Marta Bassino, Chiara Costazza, Elena Curtoni, Irene Curtoni, Nicol Delago, Elena Fanchini, Nadia Fanchini, Francesca Marsaglia, Roberta Midali, Martina Peterlini, Karoline Pichler, Laura Pirovano e Hanna Schnarf.

Con le tredici azzurre ci saranno il capoallenatore dello sci alpino femminile italiano Matteo Guadagnini, il responsabile delle discesiste Giovanni Feltrin, quello delle slalomgigantiste Luca Liore e i tecnici Paolo Deflorian, Michael Mair, Fabrizio Martin, Ettore Mosca Barberis e Damiano Scolari. Le ragazze partiranno poi giovedì 6 settembre, destinazione Ushuaia, Argentina, dove saranno raggiunte da Goggia e, si spera, Brignone. Il ritorno in Italia di tutte è previsto per martedì 2 ottobre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
51
Consensi sui social

Approfondimenti

Zermatt
Informazioni turistiche

Zermatt

Zermatt

Ultimi in scialpino

Gigante Val d'Isère, Braathen con l'1 poi subito Odermatt. De Aliprandini (n° 14): Punto alla top five

Gigante Val d'Isère, Braathen con l'1 poi subito Odermatt. De Aliprandini (n° 14): Punto alla top five

La startlist della sfida di sabato sulla tostissima Face de Bellevarde: si comincia alle 9.30 con la 1^ manche aperta dal norvegese, mentre Kristoffersen e Pinturault chiuderanno il sotto gruppo dei migliori. Il trentino non pesca benissimo, saranno sette in totale gli azzurri con Della Vite che guida il plotone di coloro che partiranno con pettorali alti.