Questo sito contribuisce alla audience de

Mondiali Boston - Presentazione settore maschile

Mondiali Boston - Presentazione settore maschile
Info foto

Getty Images

Figure skating - World Championships 2016

Mondiali Boston - Presentazione settore maschile

Il secondo titolo che verrà assegnato negli imminenti Campionati mondiali di pattinaggio di figura, ospitati dal “TD Garden” di Boston, sarà quello maschile.

Salvo ritiri dell’ultimo minuto, trenta atleti in rappresentanza di ventitrè paesi e quattro continenti si contenderanno i ventiquattro posti a disposizione per il segmento finale di gara.

L’uomo da battere sarà il ventunenne giapponese Yuzuru Hanyu, dominatore della finale di Grand Prix e capace di migliorare più volte il primato mondiale nel corso della stagione. Il campione olimpico, per non lasciare nulla di intentato, ha deciso di non prendere parte ai Campionati dei Quattro Continenti e si trova in nordamerica già da tempo. Al momento, non è  dato sapere se nel programma libero verrà inserito anche il quadruplo rittberger, nuova arma in arsenale.

Le principali alternative portano i nomi dello spagnolo Javier Fernandez, detentore del titolo e trionfatore nei recenti Campionati europei, e del canadese Patrick Chan, apparso in grande spolvero nel programma libero dei Campionati dei quattro continenti. Entrambi dovranno però sperare in passaggi a vuoto del principale favorito.

Auspicano di potersi inserire nella corsa per le medaglie anche il cinese Boyang Jin e il giapponese Shoma Uno, entrambi al debutto in un mondiale senior, ma già capaci di lasciare il segno nella prima stagione a tempo pieno in categoria maggiore. Andranno, inoltre, seguiti con attenzione il cinese Han Yan, sul podio nei recenti Four Continents, e il kazako Denis Ten, reduce da un periodo sotto tono caratterizzato da qualche problema fisico di troppo.

Per i padroni di casa, le speranze di ben figurare sono riposte nel veterano di lungo corso Adam Rippon e in Max Aaron, entrambi niente più che outsider di lusso così come i russi Maxim Kovtun e Mikhail Kolyada.

Il novero degli atleti che partiranno per Boston con l’obiettivo di conquistare un piazzamento nelle prime dieci posizioni comprende anche l’uzbeko Misha Ge, frenato da problemi fisici negli ultimi mesi, l’israeliano Alexei Bychenko, medaglia d’argento negli Europei di Bratislava, il ceco Michal Brezina, finora tra le principali delusioni della stagione, e il canadese Nam Nguyen, chiamato a tirarsi fuori da un periodo oltremodo opaco.

Il livello della gara si annuncia, in ogni caso, stellare al punto che, almeno sulla carta, dovrebbero essere più di venti i pattinatori in grado di spingersi ben oltre la qualificata soglia dei duecento punti.

Per quanto riguarda l’Italia, sarà presente il ventiquattrenne Ivan Righini, che, in virtù dei progressi evidenziati da metà dicembre in avanti, spera di riuscire a inserirsi nella lotta per le prime dieci posizioni.


ASSENTI

Le assenze principali sono quelle degli statunitensi Nathan Chen, costretto a rinunciare alla seconda parte della stagione per via di un intervento chirurgico all’anca, e Jason Brown. Tra i nomi di peso non saranno della partita anche l’israeliano Daniel Samohin, campione iridato juniores, il giapponese Takahito Mura e il russo Sergei Voronov, non selezionati dalle rispettive federazioni. Mancheranno, infine, il tedesco Peter Liebers, di recente finito sotto i ferri, e lo svedese Alexander Majorov, ultimo ad alzare bandiera bianca.


PARTECIPANTI

01) ARG - Denis MARGALIK          
WS 64 (debuttante)

02) ARM - Slavik HAYRAPETYAN          
WS 81 (debuttante)

03) AUS - Brendan KERRY          
WS 47 (2° partecipazione)

04) BEL - Jorik HENDRICKX          
WS 44 (4° partecipazione)

05) CAN - Patrick CHAN          
WS 8 (7° partecipazione)

06) CAN - Nam NGYUEN          
WS 13 (3° partecipazione)

07) CHN - Boyang JIN          
WS 17 (debuttante)

08) CHN - Han YAN          
WS 18 (3° partecipazione)

09) CZE - Michal BREZINA          
WS 11 (7° partecipazione)

10) FRA - Chafik BESSEGHIER          
WS 38 (3° partecipazione)

11) GER - Franz STREUBEL          
WS 45 (debuttante)

12) GBR - Phillip HARRIS          
WS 58 (debuttante)

13) ISR - Alexei BYCHENKO         
WS 22 (5° partecipazione)

14) ITA - Ivan RIGHINI          
WS 28 (3° partecipazione)

15) JPN - Yuzuru HANYU          
WS 1 (5° partecipazione)

16) JPN - Shoma UNO          
SW 7 (debuttante)

17) KAZ - Denis TEN          
WS 3 (7° partecipazione)

18) LAT - Deniss VASILJEVS          
WS 32 (debuttante)

19) MAS - Julian Zhi Jie YEE          
WS 52 (debuttante)

20) PHI - Michael Christian MARTINEZ          
WS 26 (2° partecipazione)

21) KOR - June Hyoung LEE          
WS 39 (2° partecipazione)

22) RUS - Mikhail KOLYADA          
WS 27 (debuttante)

23) RUS - Maxim KOVTUN          
WS 5 (4° partecipazione)

24) ESP - Javier FERNANDEZ          
WS 2 (10° partecipazione)

25) ESP - Javier RAYA          
WS 84 (2° partecipazione)

26) UKR - Ivan PAVLOV          
WS 46 (debuttante)

27) USA - Max AARON          
WS 10 (3° partecipazione)

28) USA - Grant HOCHSTEIN          
WS 38 (debuttante)

29) USA - Adam RIPPON          
WS 12 (4° partecipazione)

30) UZB - Misha GE          
WS 16 (6° partecipazione)


VALORE ATLETI

***** (in ordine alfabetico)
Chan, Fernandez, Hanyu

**** (in ordine alfabetico)
Jin, Ten, Uno, Yan

*** (in ordine alfabetico)
Aaron, Bychenko, Kolyada, Kovtun, Rippon

** (in ordine alfabetico)
Besseghier, Brezina, Ge, Hendrickx, Hochstein, Nguyen, Righini


ORARIO DI GARA

Mercoledì 30 marzo, ore 18:15 (in Italia ore 00:15) – programma corto
Venerdì 1 aprile, ore 18:45 (in Italia ore 00:45) – programma libero


NOTE FINALI

* I debuttanti sono ben undici su trenta partecipanti

* L’atleta più giovane in gara è il sedicenne lettone Deniss Vasiljevs, mentre il più anziano è il ventottenne israeliano Alexei Bychenko.

* Lo spagnolo Javier Fernandez è l’atleta iscritto che vanta più partecipazioni nei Campionati mondiali.

* Tre dei trenta partecipanti si sono imposti in almeno una delle precedenti edizioni. Il canadese Patrick Chan ha vinto ininterrottamente tra il 2011 e il 2013, il giapponese Yuzuru Hanyu si è imposto nel 2014, mentre lo spagnolo Javier Fernandez ha avuto la meglio nel 2015.

* In passato è salito sul podio anche il kazako Denis Ten, secondo nel 2013 e terzo nel 2015.

 

PRESENTAZIONE COPPIE

PRESENTAZIONE DANZA

PRESENTAZIONE SETTORE FEMMINILE

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social