Questo sito contribuisce alla audience de

Mondiali Boston - Presentazione settore femminile

Mondiali Boston - Presentazione settore femminile
Info foto

Getty Images

Figure skating - World Championships 2016

Mondiali Boston - Presentazione settore femminile

L’ultimo titolo che verrà assegnato nel corso dei Campionati mondiali di Boston sarà quello femminile.

Sul ghiaccio del “TD Garden” si sfideranno trentotto atlete in rappresentanza di ventotto paesi e quattro continenti. Nell’occasione, saranno ai nastri di partenza ben undici debuttanti. Peraltro, rispetto all’edizione dell’anno passato, risultano iscritte due pattinatrici in più.

I favori del pronostico spettano alla sedicenne russa Evgenia Medvedeva, reduce dai convincenti successi nella finale di Grand Prix e nei Campionati europei. L’allieva di Eteri Tutberidze dovrà guardarsi le spalle dalla diciassettenne connazionale Elena Radionova, unica avversaria capace di sconfiggerla durante la stagione e dalla giapponese Satoko Miyahara, medaglia d’argento dodici mesi or sono e oltremodo progredita negli ultimi mesi.  Le ambizioni sono di primo piano anche per la ventenne statunitense Gracie Gold, nata proprio in Massachussets, e per la venticinquenne giapponese Mao Asada, pattinatrice più titolata in gara. Per entrambe, l’imminente rassegna iridata sarà l’ultima occasione per riscattare una stagione iniziata in maniera convincente, ma poi proseguita con evidenti difficoltà ed eclatanti passaggi a vuoto.

Anche la statunitense Ashley Wagner, la russa Anna Pogorilaya e la giapponese Rika Hongo proveranno ad inserirsi nella corsa per il podio sperando in qualche passaggio a vuoto delle atlete sulla carta più qualificate. Resta, invece, una incognita la condizione della terza statunitense Mirai Nagasu, reduce dai fasti dei Campionati dei Quattro Continenti, ma selezionata solamente negli ultimi giorni per sostituire l’infortunata Polina Edmunds.

Un piazzamento nelle prime dieci posizioni appare l’obiettivo per le canadesi Gabrielle Daleman e Alaine Chartrand, la cinese Zijun Li, la coreana So-Youn Park e la debuttante kazaka Elizabet Tursynbaeva.

I colori azzurri saranno difesi da Roberta Rodeghiero, finora autrice della migliore stagione della carriera. Il target minimo è quello di migliorare il ventesimo posto dello scorso anno, ma la speranza è riuscire ad ottenere un piazzamento tra le migliori quindici.


ASSENZE

Per scelta tecnica, non saranno della partita le russe Adelina Sotnikova, campionessa olimpica, Elizaveta Tuktamysheva, detentrice del titolo, e Julia Lipnitskaia. Causa infortunio, è stata costretta alla rinuncia anche la statunitense Polina Edmunds. Nell’elenco delle non selezionate dalle rispettive federazioni figurano la giapponese Kanako Murakami e la canadese Kaetlyn Osmond.


ELENCO PARTECIPANTI

01) ARM - Anastasia GALUSTYAN          
WS 29 (2° partecipazione)

02) AUS - Kailani CRAINE          
WS 49 (debuttante)

03) AUT - Kerstin FRANK          
WS 55 (6° partecipazione)

04) CAN - Alaine CHARTRAND          
WS 24 (2° partecipazione)

05) CAN - Gabrielle DALEMAN          
WS 20 (3° partecipazione)

06) CHN - Zijun LI          
WS 33 (4° partecipazione)

07) CHN - Ziquan ZHAO          
WS 134 (debuttante)

08) TPE - Amy LIN          
WS 86 (debuttante)

09) CZE - Eliska BREZINOVA          
WS 51 (4° partecipazione)

10) FIN - Viveca LINDFORS          
WS 42 (debuttante)

11) FRA - Laurine LECAVELIER
WS 36 (debuttante)

12) FRA - Mae Berenice MEITE
WS 35 (5° partecipazione)

13) GER - Nathalie WEINZIERL
WS 41 (3° partecipazione)

14) GBR - Kristen SPOURS
non classificata (debuttante)

15) HUN - Ivett TOTH
WS 34 (2° partecipazione)

16) ITA - Roberta RODEGHIERO
WS 15 (3° partecipazione)

17) JPN - Mao ASADA
WS 14 (9° partecipazione)

18) JPN - Rika HONGO
WS 4 (2° partecipazione)

19) JPN - Satoko MIYAHARA
WS 1 (2° partecipazione)

20) KAZ - Elizabet TURSYNBAEVA
WS 21 (debuttante)

21) LAT - Angelina KUCHVALSKA
WS 12 (2° partecipazione)

22) LTU - Aleksandra GOLOVKINA
WS 53 (2° partecipazione)

23) NED - Niki WORIES
WS 97 (2° partecipazione)

24) NOR - Anne Line GJERSEM
WS 62 (4° partecipazione)

25) KOR - Da Bin CHOI
WS 37 (debuttante)

26) KOR - So Youn PARK
WS 26 (3° partecipazione)

27) RUS - Evgenia MEDVEDEVA
WS 7 (debuttante)

28) RUS - Anna POGORILAYA
WS 6 (3° partecipazione)

29) RUS - Elena RADIONOVA
WS 3 (2° partecipazione)

30) SVK - Nicole RAJICOVA
WS 23 (3° partecipazione)

31) SLO - Dasa GRM
WS 56 (4° partecipazione)

32) ESP - Sonia LAFUENTE
WS 89 (8° partecipazione)

33) SWE - Joshi HELGESSON
WS 25 (3° partecipazione)

34) SUI - Yasmine Kimiko YAMADA
WS 164 (debuttante)

35) UKR - Anna KHNYCHENKOVA
WS127 (debuttante)

36) USA - Mirai NAGASU
WS 11 (2° partecipazione)

37) USA - Gracie GOLD
WS 5 (3° partecipazione)

38) USA - Ashley WAGNER
WS 8 (6° partecipazione)


VALORE ATLETE

***** (in ordine alfabetico)
Asada, Gold, Medvedeva, Miyahara, Radionova

**** (in ordine alfabetico)
Hongo, Nagasu, Pogorilaya, Wagner

*** (in ordine alfabetico)
Chartrand, Daleman, Li, Park, Tursynbaeva

** (in ordine alfabetico)
Choi, Helgesson, Kuchvalska, Meite, Rajicova, Rodeghiero


ORARIO DI GARA

Giovedì 31 marzo, ore 12:10 (in Italia ore 18:10) – programma corto
Sabato 2 aprile, ore 19:00 (in Italia ore 01:00) – programma libero


NOTE FINALI

* Undici delle trentotto iscritte prenderanno parte ai Campionati mondiali per la prima volta in carriera.

* L’atleta più giovane in gara è l’ancora quindicenne britannica Kristen Spours, mentre la più anziana è la ventisettenne austriaca Kerstin Frank, unica pattinatrice nata negli anni ottanta.

* La giapponese Mao Asada è la pattinatrice iscritta che vanta il maggiore numero di presenze nei Campionati mondiali.

* La giapponese Mao Asada, vincitrice nel 2008, nel 2010 e nel 2014, è l’unica pattinatrice presente ad avere conquistato titoli iridati.

* Sono salite sul podio nelle precedenti edizioni anche la giapponese Satoko Miyahara, seconda nel 2015, e la russa Elena Radionova, terza nel 2015.

 

PRESENTAZIONE COPPIE

PRESENTAZIONE DANZA

PRESENTAZIONE SETTORE MASCHILE

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social