Mercoledì 23 Ottobre, 22:21
Utenti online: 34
Dario Puppo
Dario Puppo
Direttore responsabile

foto di Richard Gray WCF

Si chiude con il quarto posto l'Europeo dell'Italia a Champery

Si chiude con il quarto posto l'Europeo dell'Italia a Champery

Il Team Retornaz tiene vivo fino all'ultimo stone la partita con la Svizzera campione uscente. Sven Michel, che ha sopperito agli errori dei suoi compagni, si impone per 8-6. Gli azzurri neanche al terzo tentativo riescono ad acciuffare una medaglia che sarebbe stata storica. il tempo però gioca a favore dei ragazzi del Trentino Curling di Cembra 

Come nella semifinale con la Norvegia, l'Italia fatica a mettersi in moto e subisce in apertura la mano rubata. Per ben tre volte i padroni di casa allungano di 2 punti. Joel Retornaz e i suoi compagni, grazie anche a qualche regalo di Gempeler, riescono a rientrare subito sul 3 pari all'intervallo e sul 5 pari nel settimo end. 

Il rendimento cresce nel corso della partita. Amos Mosaner, che ha il compito delicato di lanciare gli ultimi due sassi, non sfutta però alcune situazioni favorevoli per portare l'inerzia dalla sua parte. D'altronde si tratta del suo primo Europeo in serie A a soli 19 anni. Sotto 7-5 nell'ottavo ci prova ancora ma è una bocciata di Michel a chiudere il match.

Con qualche anno di esperienza in più sulle spalle e sulla carta d'identità rispetto a Mosaner, skip come lo svedese Edin e gli scozzesi McMillan e Murdoch, hanno addirittura saputo vince l'oro al primo colpo. Il danese Stjerne, che ha fatto scivolare per la prima volta nella sua storia la Danimarca in serie B, alla prima occasione è andato in finale. Il potenziale del quartetto italiano non di discute. Ha bosgno del tempo necessario per abituarsi al clima da playoff.

In campo femminile Eve Muirhead gioca la miglior partita del toneo e contro la Danimarca si aggiudica la quinta medaglia continentale in altrettante stagioni, ma interrompe la strisci di quattro finali.

© RIPRODUZIONE RISERVATA