Questo sito contribuisce alla audience de

World Championships: un weekend tutto tedesco

World Championships: un weekend tutto tedesco
Info foto

Getty Images

BobA Innsbruck tripletta tedesca

World Championships: un weekend tutto tedesco

A Innsbruck nelle prime gare di bob tripletta delle squadre tedesche che lasciano solo le briciole agli avversari.

Un primo fine settimana dedicato al bob a Igls – Innsbruck – nelle World Championships, uno degli ultimi appuntamenti stagionali. Nel bob a due maschile era il momento delle rivincite contro gli avversari ma soprattutto contro la sfortuna per il tedesco Francesco Friedrich, escluso troppo presto dalla corsa alla Coppa del Mondo quest'anno.

Sul tracciato austriaco ha regnato un grande equilibrio, con i primi cinque della classifica racchiusi in mezzo secondo e Friedrich che ha messo in scena una fantastica rimonta, marcando strettissimo il connazionale Johannes Lochner, che alla fine ha chiuso al secondo posto. Dopo una prima manche chiusa al terzo posto, con l'austriaco Oskars Melbardis in testa, Francesco Friedrich e il frenatore Thorsten Margis sono cresciuti prova dopo prova, arrivando al via dell'ultima prova a pari tempo con il connazionale Lochner. E la quarta discesa ha visto Francesco Friedrich non sbagliare nulla e chiudere la gara con +0,17 sull'altra coppia tedesca, mentre al terzo posto hanno chiuso gli svizzeri Hefti e Baumann a +0,22, precedendo di 2 decimi i britannici Tasker/Fearon, con l'equipaggio Melbardis/Drieskens (secondi un anno fa) che scivola in quinta posizione.

Ben meno equilibrata, ma ricca di sorprese, invece la gara femminile che ha visto una delle coppie favorite della vigilia, le canadesi Kaillie Humphries e Melissa Lotholz, non confermare il dominio stagionale in Coppa del Mondo e accontentarsi di una medaglia d'argento che non può soddisfarle. Soprattutto perché il duo nordamericano ha dovuto sempre inseguire, con un terzo tempo nella prima manche e poi tre secondi posti che le hanno fatte chiudere a +0,33 dalle trionfatrici, la tedesca Anja Schneiderheinze, fresca campionessa d'Europa e seconda un anno fa, accompagnata dalla giovane frenatrice Annika Drazek. Per loro una prova quasi perfetta, con il primo tempo nelle prime tre manche e un lieve passaggio a vuoto nella quarta, dove hanno più che altro controllato e chiuso al terzo posto, sufficiente per garantirsi l'oro. Al terzo posto le americane Elana Meyers Taylor/Lauren Gibbs, altre deluse dopo l'oro di un anno fa a Winterberg, che chiudono a 49 centesimi. Quarte, ma a oltre un secondo, le altre tedesche Schneider e Buckwitz.

Infine, il team event che mixa bob e skeleton ha visto nuovamente il dominio tedesco con Axel Jungk (skeleton uomini), Anja Schneiderheinze/Franziska Bertels (bob donne), Tina Hermann (skeleton donne) e Johannes Lochner/Tino Paasche (bob uomini) che hanno confermato quello visto nelle prime due giornate e hanno vinto con 65 centesimi di vantaggio sulla formazione russa, formata da Alexander Tretyakov, Alexandra Rodionova/Yulia Shokshueva, Elena Nikitina e Alexander Kasjanov/Maxim Mokrousov, con la squadra austriaca terza a 1”46.

Ora appuntamento a partire da giovedì, quando andranno in scena le prove maschili e femminili di skeleton e il bob a quattro che chiuderà queste World Championships 2016.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social