Questo sito contribuisce alla audience de

Si aprono a Winterberg i Campionati del Mondo di bob e skeleton, l'Italia punta ad uscire dall'anonimato

Si aprono a Winterberg i Campionati del Mondo di bob e skeleton, l'Italia punta ad uscire dall'anonimato
BobBob - Campionati del Mondo

Si aprono a Winterberg i Campionati del Mondo di bob e skeleton, l'Italia punta ad uscire dall'anonimato

Giovedì prossimo a Winterberg andrà in scena la 63ma edizione dei Campionati del Mondo di bob e skeleton. La manifestazione iridata sarà come di consueto l'appuntamento più importante dell'intera stagione, e rappresenterà per molti atleti una ghiotta occasione per riscattare un'annata al di sotto delle aspettative.

LA STORIA DEI MONDIALI

I Campionati del Mondo di bob sono la rassegna iridata più antica dell'intero panorama degli sport del budello. La prima edizione si è disputata infatti nel 1930 ad Caux sur Montreux in Svizzera e da quella data in poi sono state organizzate altre 61 edizioni.

Tradizionalmente l'evento iridato ha cadenza annuale fatta eccezione negli anni olimpici quando non vengono assegnate medaglie. Tuttavia nel 1960 in via del tutto eccezionale andò in scena a Cortina d’Ampezzo una manifestazione mondiale, in quanto gli organizzatori dei Giochi di Squaw Valley decisero di non realizzare un budello atto ad ospitare le gare di bob, ritenendolo troppo economicamente dispendioso, e così per la prima volta dalla sua introduzione nel programma olimpico il bob ed i suoi principali protagonisti non presero parte alla rassegna a Cinque Cerchi.

Nella prima edizione mondiale sono state assegnate medaglie unicamente nella specialità del bob a quattro, il bob a due infatti venne introdotto l’anno successivo ad Oberhof, mentre solamente nel 2000 vennero assegnati i primi titoli iridati nel bob femminile.

Nel corso della storia ben 11 volte l’Italia ha organizzato rassegne iridate, nove sulla pista di Cortina d’Ampezzo (1937, 1939, 1950, 1954, 1960, 1966, 1981, 1989 e 1999) e due sul budello di Cervinia (1971 e 1975). Va inoltre rimarcato che l’impianto cortinese si era aggiudicato anche l’edizione 2011, ma gli organizzatori furono costretti a rinunciare in quanto la pista venne chiusa e così la manifestazione si trasferì a Koenigssee.
L'ultimo evento iridato si è tenuto nel 2013 a Sankt Moritz in Svizzera sull’incantevole Olympia Bob Run, pista che ha dato i natali a questa disciplina sportiva. Nel Canton Grigioni fu trionfo tedesco nelle gare maschili con Francesco Friedrich e Maximilan Arndt che dettarono legge rispettivamente nel bob a due ed in quello a quattro, mentre tra le donne si impose per il secondo anno consecutivo la canadese Kaillie Humphries.

LA PISTA

Il tracciato del Hochsauerland, è stato completato nel 1977 e nel corso degli anni ha subito parecchie modifiche, soprattutto per quanto riguarda le partenze. Il budello tedesco infatti, è uno dei pochi al mondo ad avere tre start point diversi per le tre discipline dello slittino.

Winterberg ha ospitato nel 2000 la prima storica edizione iridata del bob femminile, evento che è ritornato nella cittadina tedesca anche nel 2003. A livello maschile invece si è tenuta una sola rassegna iridata nel 1995.

Tra i punti caratteristici di questo impianto spiccano: le prime tre curve denominate Omega, la curva 7 o meglio un kreisel di 270 gradi che prende il nome della marca di birra locale Veltins, e infine il labirinto posizionato sulla parte conclusiva del percorso, che è costituito dalle curve 11,12 e 13.

 

PRESENTAZIONE GARA FEMMINILE

FIBT FISIOFFICIAL #WINTERBERG2015 #WCH
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social