Questo sito contribuisce alla audience de

Nasce il bob a quattro femminile! La prima gara dimostrativa ai mondiali di Igls 2016

Nasce il bob a quattro femminile! La prima gara dimostrativa ai mondiali di Igls 2016
Info foto

Getty Images

BobIBSFsliding #4womanbobsleigh USBSF #Igls2016

Nasce il bob a quattro femminile! La prima gara dimostrativa ai mondiali di Igls 2016

Il bob a quattro femminile entra a far parte del programma dei Campionati del Mondo di Igls 2016. La decisione è stata scaturita al termine dell'ultimo meeting internazionale della IBSF il cui comitato esecutivo ha inserito la nuovissima disciplina all'interno del calendario del prossimo evento iridato.

La competizione che avrà unicamente titolo dimostrativo, si terrà nell'ultima giornata di gare e si svilupperà sulla distanza delle due manche e non sulle quattro discese come avviene nel bob a quattro maschile.

Si chiude con un lieto fine la lunga battaglia a suon di campagne e di petizioni on line lanciata dalle principali protagoniste del bob femminile che da anni chiedevano a gran voce alla Federazione Internazionale di introdurre la prova del bob a quattro anche per le donne.

Lo scorso anno la IBSF aveva accolto parzialmente tale richiesta permettendo la partecipazione di equipaggi misti nelle gare di bob a quattro. All'appello avevano risposto presente solamente due atlete, Kaillie Humphries ed Elana Meyers-Taylor, che supportate da tre frenatori maschi avevano disputato gran parte delle prove del calendario di Coppa del Mondo con risultati da bassa classifica.

La nascita del bob a quattro femminile sembra essere l'ennesima trovata priva di logica da parte della Federazione Internazionale, che anzichè cercare un rimedio per far uscire dalla profonda crisi le discipline di cui cura gli interessi, continua allegramente a cercare improbabili e precipitose soluzioni di rilancio. 

Con la normativa emanata nel corso del consiglio internazionale di maggio, il "geniale" direttivo della IBSF ha dapprima pensato bene di ridurre i contingenti nelle gare olimpiche e mondiali, e successivamente ha varato un nuovo regolamento per quanto riguarda il peso massimo consentito per ciascun equipaggio di bob femminile che è stato abbassato di 30kg a partire dalla stagione 2017-2018.

Queste nuove introduzioni regolamentari secondo la Federazione Internazionale garantirebbero un rilancio delle proprie discipline in particolare nel bob femminile, ma come era facilmente prevedibile questi assurdi regolamenti stanno già dando risultati opposti rispetto alle aspettative. E' notizia di pochi giorni fa infatti, che la pilota americana Jazmine Fenlator, ha deciso di lasciare la federazione statunitense per iniziare l'iter di cambio di nazionalità. La trentenne originaria del New Jersey, terza nella classifica generale nella passata stagione, ha preso questa decisione in quanto con questo nuovo regolamento e con la forte concorrenza interna non avrebbe la certezza di prendere parte ai prossimi Giochi Olimpici

Allo stesso tempo la riduzione del peso massimo consentito per ogni equipaggio del bob femminile sta portando grande confusione nelle varie squadre. La dominatrice della passata edizione della Coppa del Mondo Elana Meyers-Taylor per non arrivare impreparata ai Giochi Olimpici del 2018 ha pensato bene di adeguarsi alle nuove normative e così per star sotto al nuovo standard di peso è stata costretta a cambiare frenatrice. La stessa Meyers-Taylor ha spiegato ai media che col nuovo regolamento è cambiata radicalmente la spinta ma soprattutto la guida del bob, perchè i chili in meno obbligano le atlete a condurre traiettorie diverse

A completare il quadro poco roseo del movimento femminile, sono i numeri impietosi delle praticanti. Nella prossima stagione complici i ritiri di Martini e Szczurek e dello stop forzato di Fenlator, la Coppa del Mondo ripartirà con uno sparuto numero di concorrenti al via, in molti appuntamenti sarà difficile superare quota 13 equipaggi, e soprattutto il livello della competizione sarà clamorosamente sproporzionato, con 4 equipaggi (2 americani, 1 canadese e 1 tedesco) in lotta per il podio e il resto della compagnia a fare esclusivamente da comprimarie pagando distacchi abissali.

Alla luce di tutto questo siamo così sicuri che il bob a quattro femminile (disciplina che tra le altre cose non è mai stata testata in una gara ufficiale, fatta eccezione per i campionati romeni di bob a quattro dove Maria Adela Constantin aveva preso parte con un equipaggio interamente femminile ndr) sia la ricetta giusta per rilanciare questo sport? O forse era più utile spostare le donne sul monobob, visto che uno dei problemi principali che incontrano le varie federazioni riguarda il reperimento delle frenatrici

Ai posteri l'ardua sentenza... 

IBSFSLIDING #4WOMANBOBSLEIGH USBSF #IGLS2016
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social