Questo sito contribuisce alla audience de

Bob Club Cortina costretto ad "emigrare": tantissima attività all'estero per una stagione al via

Foto di Redazione
Info foto

pg fb Bob Club Cortina

Bobla realtà

Bob Club Cortina costretto ad "emigrare": tantissima attività all'estero per una stagione al via

Con la situazione legata all'impianto di Cortina, tutt'altro che risolta, la realtà ampezzana si prepara a viaggiare. Dal bob al parabob, ecco l'intero programma.

La stagione del Bob Club Cortina è già cominciata da settimane, ma l'attività si farà intensissima a partire dai prossimi giorni, verso l'inverno e i tanti appuntamenti ad ogni livello, compresa la Coppa del Mondo di parabob che vede i ragazzi della realtà ampezzana grandi protagonisti.

Il sodalizio di riferimento del territorio si trova in qualche modo costretto ad organizzare tanti appuntamenti all'estero, visto che la situazione legata all'impianto di Cortina è tutt'altro che risolta, con la contrarietà legata ai lavori in ottica Olimpiadi 2026 che complica i piani. Ecco quindi che, dal 3 all'8 novembre, gli atleti del parabob e sei giovani selezionati dai test atletici organizzati dal club sul pistino di Fiames, saranno impegnati sul budello austriaco di Bludenz.

Poi la trasferta oltreoceano, tra Lake Placid e Park City dal 13 novembre al 7 dicembre, con quattro gare di Coppa del Mondo di parabob. A gennaio, dall'8 al 15 del mese, e dal 6 al 12 febbraio, allenamento dei piloti a Igls, con 8 atleti tra parabob e progetto giovani, mentre dal 13 al 18 ancora CdM di parabob a Sankt Moritz. Il tutto con l'organizzazione della F.I.S.I.P., assieme al Bob Club Cortina e alla ONLUS “The game never end” con l'aiuto economico del Comune di Cortina, sino a concludere con il viaggio in Norvegia, a Lillehammer dal 21 al 27 febbraio per i campionati del mondo di parabob.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
71
Consensi sui social