Questo sito contribuisce alla audience de

A St.Moritz Kibermanis sorprende Friedrich nel bob a quattro, tripletta teutonica nel femminile

A St.Moritz Kibermanis sorprende Friedrich nel bob a quattro, tripletta teutonica nel femminile
Info foto

IBSF / Viesturs Lacis

Bob

A St.Moritz Kibermanis sorprende Friedrich nel bob a quattro, tripletta teutonica nel femminile

Lo scorso weekend, lungo le curve della splendida Olympia Bob Run di Sankt Moritz è calato il sipario sulla Coppa del Mondo di bob. La grande classica del calendario ha anche assegnato i titoli europei e soprattutto ha consegnato le ultime due Sfere di Cristallo che mancavano all'appello: quelle del bob a due maschile e femminile.

Nella prima giornata di gare Francesco Friedrich e Thorsten Margis non hanno avuto rivali, cogliendo il settimo successo stagionale con un margine di 19 centesimi sui sempre competitivi Kripps-Stones (Canada) e con 38 centesimi di vantaggio sui connazionali Lochner-Bauer. Il fuoriclasse di Pirna, dopo aver dominato l'intera stagione, ha affrontato l'ultimo appuntamento della stagione col solito piglio, trovando delle splendide linee nel tratto più veloce della pista elvetica che gli hanno permesso di fare la differenza sugli altri avversari.

Con questa vittoria, la numero 44 nel massimo circuito del bob, Friedrich si è aggiudicato la sesta Sfera di Cristallo della carriera nella specialità del due (la 10ma in generale ndr) e contemporaneamente si è laureato campione europeo per la quarta volta.

Friedrich, che alla vigilia della gara svizzera aveva annunciato la formazione con la quale prenderà parte ai Giochi Olimpici di Pechino, ha deciso nel bob a due di scendere in pista con lo stesso frenatore con cui affronterà l'appuntamento a cinque cerchi, mentre nel bob a quattro ha voluto omaggiare Alexander Roediger, sfortunato compagno di team che ha saltato l'intera stagione per infortunio e che non è stato selezionato per le Olimpiadi, offrendogli la possibilità di chiudere la carriera su un grande palcoscenico.

Una scelta di cuore che però di fatto ha impedito al fuoriclasse tedesco di chiudere la stagione del bob a quattro da imbattuto. Senza l'apporto di Thorsten Margis, Friedrich non è stato in grado di fare la differenza in fase di spinta e questo ha permesso agli avversari di avvicinarsi e nel caso di Kibermanis e Gaitiukevich pure di operare il sorpasso dopo la prima tornata. Nella seconda run, il campione olimpico ha stabilito il nuovo record della pista riuscendo a recuperare un piazzamento ma non è bastato per sopravvanzare il lettone, che tra lo stupore generale si è laureato campione europeo tornando sul gradino più alto del podio dopo 5 lunghissimi anni

Il podio del quattro è stato completato da un sontuoso Gaitiukevich che ha preceduto di appena 2 centesimi l'ottimo Christoph Hafer e di 10 il "solito" Kripps.

In Casa Italia discreta prestazione del pilota Patrick Baumgartner, sedicesimo nel due con Alex Verginer e diciottesimo nel quattro con Ughi, Verginer e Bilotti.

Nel bob femminile apoteosi tedesca, con Kim Kalicki e Lisa Buckwitz che han guidato la tripletta Made in Germany. La giovane pilota della Sassonia si guadagnata il secondo successo stagionale, superando nell'ultima discesa le due campagne di squadra. Kalicki ha preceduto di 4 centesimi la campionessa olimpica Mariama Jamanka e di 7 Laura Nolte che col contemporaneo quinto posto di Elana Meyers-Taylor non è riuscita a superarla nella classifica generale, permettendo all'americana di alzare al cielo la sua seconda Sfera di Cristallo della carriera. 

Nell'ultima prova delle World Series di monobob il successo è andato alla due volte medaglia d'oro olimpica Kaillie Humphries, mentre il titolo assoluto l'ha conquistato Meyers-Taylor. In ambito italiano, Giada Andreutti si è piazzata in diciottesima posizione, mentre nel bob a due la friulana in coppia con Elena Scarpellini è giunta diciannovesima.

In serata, la Federazione Internazionale ha emesso i documenti ufficiali riguardanti i posti assegnati a ciascuna nazione alle Olimpiadi di Pechino ma il laborioso regolamento di qualificazione ha fatto sorgere diversi dubbi tra gli addetti ai lavori. Stando alle prime notizie, l'Italia dovrebbe portare in Cina un equipaggio nel bob a due e uno nel bob a quattro maschile, mentre nel monobob femminile Giada Andreutti sarebbe la prima delle escluse. Nei prossimi giorni ne sapremo di più.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
35
Consensi sui social