Mercoledì 13 Novembre, 3:33
Utenti online: 49
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

foto di Gettyimages

Skardino vince l'individuale di Östersund, Vittozzi la migliore delle azzurre

Skardino vince l'individuale di Ístersund, Vittozzi la migliore delle azzurre

Prima vittoria in carriera in Coppa del Mondo per la veterana bielorussa che precede di misura la norvegese Synnøve Solemdal e l'ucraina Yuliia Dzhima. Gara difficile, soprattutto al poligono, per le italiane, la migliore delle quali è stata Lisa Vittozzi 21a.

Nel gelo di Östersund si è assistito a una gara bellissima e incerta fino alla fine, nella quale ha fatto la differenza la precisione al poligono, le prime quattro classificate sono infatte giunte al traguardo senza penalità.  A vincere è stata la miglior tiratrice del circuito in termini di precisione, la bielorussa Nadezhda Skardino che con la gara di oggi raggiunge quota 48 zeri in Coppa del Mondo a fronte di una sola vittoria, quella odierna. 

Seconda posizione, indubbiamente a sorpresa per Synnøve Solemdal che ha sfiorato per  3" la terza vittoria in carriera. Per lei è un ritorno ad alti livelli dopo tre stagioni di assoluta difficoltà, con problemi fisici che ne hanno condizionato i risultati. Una sua riconferma nelle prossime gare potrebbe spostare molto gli equilibri per la staffetta femminile norvegese.

Completa il podio l'ucraina Yuliia Dzhima, giunta sul traguardo con 12" dalla vincitrice, precedendo la connazionale Valj Semerenko. Per la ventisettenne di Kiev è il secondo podio in carriera e il miglior risultato in un'Individuale. 

Quinta piazza per un'altra sorpresa di giornata, la slovacca Paulina Fialkova, la migliore delle atlete con almeno un errore al tiro. Sesta invece la svedese Mona Brorsson, che per alcuni minuti ha sognato il podio, per lei arriva comunque il miglior risultato in carriera. Settima Eva Puskarcikova, ottava Braisaz che ha realizzato il terzo tempo sugli sci. Chiudono la top 10 la canadese Julia Ransom e Marte Olsbu.

Tra le italiane in gara entra in zona punti solo Lisa Vittozzi, 21a con due errori commessi nei poligoni a terra, a 2'17" da Skardino. Buona gara della veneta che in passato non era mai andata oltre il 36° posto nel format, confermando inoltre i miglioramenti nel range time e nello shooting time, registrati domenica nella staffetta mista. Più indietro le altre azzurre, 52a Wierer con 5 errori, 66a Runggaldier con 3 errori e 73a Sanfilippo, per lei 4 bersagli mancati. 

Tra le big del circuito, appurata l'assenza di Dahlmeier e Koukalova, segnali importanti sono arrivati da Makarainen, 11a alla fine con tre errori e secondo tempo sugli sci. In casa Finlandia bene anche Laukkanen, 18a ma in lotta per la vittoria fino agli ultimi due bersagli, sfortunatamente entrambi mancati. Domracheva ha invece chiuso 14a, Eckhoff 22a, in difficoltà Dorin-Habert, 55a con ben 4 errori. Per le prossime gare bisognerà tenere d'occhio la tedesca Herrmann, oggi 23a ma nettamente la migliore nella parte sciata. 

Domani alle ore 17:15 è in programma l'Individuale maschile, le atlete torneranno in gara venerdì per la prima Sprint della stagione.

ę RIPRODUZIONE RISERVATA
Individuale femminile Ístersund (SWE)
PODIO

Nation: BLR
Status: ACT

Nation: NOR
Status: ACT

Nation: UKR
Status: ACT