Martedì 22 Ottobre, 13:36
Utenti online: 26
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

foto di 2018 Getty Images

Biathlon: Lisa Vittozzi stellare, conquista la prima vittoria in carriera nella Sprint di Oberhof

Biathlon: Lisa Vittozzi stellare, conquista la prima vittoria in carriera nella Sprint di Oberhof

Dopo aver ripetutamente sfiorato il podio nelle prime tre tappe della stagione, oggi Vittozzi ha centrato il bersaglio grosso, salendo per la prima volta in carriera sul gradino più alto del podio. 

L'azzurra ha realizzato una prima tornata eccellente, nella quale ha tenuto un ritmo molto elevato sugli sci e ha trovato lo "zero" rapido al poligono. Dopo un secondo giro di alto profilo, nella sessione in piedi Lisa ha usato una tattica differente, cercando di coprire tutti i bersagli pur con tempi di rilascio più lenti. Alla fine questa è stata la strategia vincente, poichè le ha permesso di mettersi alle spalle Anaïs Chevalier 2a e Hanna Öberg 3a. 

Per l'Italia femminile è la terza vittoria in stagione, la seconda nel format, i podi sono invece sette. Con il risultato odierno Vittozzi balza al comando della classifica di specialità, dove ha 3 lunghezze di margine su Dorothea Wierer. L'altoatesina, oggi 24a (1+1) resta in testa alla generale con un vantaggio di 33 punti su Paulina Fialkova, 21a di giornata con due bersagli mancati, e 62 proprio sulla sappadina.

Tra le altre azzurre in gara hanno fatto molto bene anche Federica Sanfilippo 15a e Nicole Gontier 16a. Entrambe hanno realizzato buoni tempi sugli sci e mancato un bersaglio al poligono. Ha chiuso invece 79a con due errori Alexia Runggaldier. 

Così come Vittozzi, anche Chevalier e Öberg hanno fatto percorso netto al poligono. La francese, uscita dalla serie in piedi con 4" di ritardo, ha chiuso a 5" dalla vetta, la svedese invece sul traguardo ha pagato 15", precedendo di soli 3" Marte Olsbu Røiseland, 4a con un bersaglio mancato. 

Ottima prova anche per Iryna Kryuko, 5a senza penalità a 21" da Vittozzi. La bielorussa si è messa alle spalle l'ucraina Vita Semerenko 6a (0+0), Anastasiya Kuzmina 7a (2+0), le francesi Anaïs Bescond e Celia Aymonier, rispettivamente 8a e 9a e la statunitense Susan Dunklee 10a. Giornata da dimenticare invece per Kaisa Mäkäräinen che ha chiuso 44a e dunque fuori dalla zona punti con addirittura quattro penalità. 

Domani alle 14:30 è in programma la Sprint maschile, la giornata di sabato sarà invece dedicata agli Inseguimenti. 

© RIPRODUZIONE RISERVATA