Questo sito contribuisce alla audience de

Una sontuosa Darya Domracheva conquista il suo primo oro olimpico

Una sontuosa Darya Domracheva conquista il suo primo oro olimpico
Info foto

Getty Images

BiathlonBiathlon - Sochi 2014

Una sontuosa Darya Domracheva conquista il suo primo oro olimpico

Darya Domracheva si è prontamente riscattata dalla delusione patita nella sprint andando a conquistare autoritariamente la medaglia d'oro dell'inseguimento. La bielorussa oggi non ha avuto rivali mettendo in mostra un passo sugli sci stretti decisamente superiore al resto del mondo.

La ventisettenne nativa di Minsk ha dimostrato di avere una marcia in più nel fondo sin dai primi metri recuperando prepotentemente terreno su tutte le avversarie che la precedevano e agganciando Kuzmina nel corso del secondo giro.

La slovacca ha sbagliato al successivo poligono a terra da cui invece Domracheva è uscita pulita involandosi verso il successo. Darya oggi ha evitato le debacle in piedi che sovente l'avevano limitata in stagione e l'unico, ininfluente, errore di giornata è arrivato proprio sul bersaglio finale.

Per la Bielorussia è il primo oro olimpico di sempre nel biathlon, mentre per Domracheva è la seconda medaglia personale dopo il bronzo nell'individuale di Vancouver 2010. Curiosamente quella gara fu vinta da Tora Berger che a sua volta oggi ha conquistato la sua seconda medaglia olimpica della carriera.

La norvegese, partita con il pettorale numero 10, non ha potuto contrastare la vincitrice nel passo sugli sci, ma ha progressivamente scavalcato tutte le avversarie davanti a lei ottenendo la piazza d'onore davanti a Teja Gregorin, sorprendente bronzo.

La slovena ha raccolto quella medaglia olimpica, la prima nel biathlon per il suo Paese, sfumata all'ultimo poligono della mass start di Vancouver grazie alla precisione al tiro e soprattutto a un ultimo giro da urlo dove è riuscita a scavalcare Gabriela Soukalova, quarta, e Valj Semerenko, quinta. In particolare va rimarcato come la ceca abbia disputato una prova eccellente sfiorando il podio nonostante il pettorale di partenza 29.

Decisamente più indietro invece l'altra grande attardata della sprint, ovvero Kaisa Mäkäräinen. La finlandese ha fatto prova parallela a quella di Soukalova per tre giri, prima di scivolare alla sedicesima piazza finale a causa della cronica imprecisione in piedi. Tra le deluse di giornata anche Kuzmina, sesta dopo essere andata in crisi al poligono decisivo dove era arrivata la seconda piazza, e tutta la squadra tedesca, letteralmente non pervenuta.

In casa Italia Karin Oberhofer si è confermata nelle posizioni di vertice chiudendo ottava con un errore. Dorothea Wierer (2 penalità) ha invece faticato sugli sci ed è retrocessa in diciassettesima piazza. Nelle retrovie invece Michela Ponza (3) e Nicole Gontier (6), rispettivamente quarantottesima e quarantanovesima.

SOCHI - GIOCHI OLIMPICI - INSEGUIMENTO FEMMINILE
1. DOMRACHEVA Darya [BLR] (0+0+0+1) a 31"8
2. BERGER Tora [NOR] (0+0+0+1) a 37"6
3. GREGORIN Teja [SLO] (0+0+1+0) a 42"0
4. SOUKALOVA Gabriela [CZE] (0+0+0+1) a 47"6
5. SEMERENKO Valj [UKR] (1+0+0+0) a 52"9
6. KUZMINA Anastasiya [SVK] (0+1+0+1) a 58"4
7. VILUKHINA Olga [RUS] (0+1+0+0) a 1'02"2
8. OBERHOFER Karin [ITA] (0+0+1+0) a 1'07"1
9. FLATLAND Ann Kristin [NOR] (0+0+0+0) a 1'09"5
10. SEMERENKO Vita [UKR] (0+1+1+0) a 1'09"6

Clicca qui per i risultati completi.

Domani non si gareggia. Prossima gara giovedì 13 quando alle ore 15.00 si assegnerà il titolo della venti km. Le donne torneranno in pista venerdì 14, sempre alle 15.00, per la quindici km.

2
Consensi sui social

Inseguimento Femminile Sochi (RUS)

1° Pos.DOMRACHEVA Darya

BLR

2° Pos.BERGER Tora

NOR

3° Pos.GREGORIN Teja

SLO

Biathlon - Sochi 2014

Una sontuosa Darya Domracheva conquista il suo primo oro olimpico

Martedì 11 Febbraio 2014