Domenica 15 Settembre, 9:30
Utenti online: 784
Massimo Brignolo
Massimo Brignolo

foto di Getty Images

Biathlon: l'IBU riabilita i kazaki sospesi dieci mesi fa per violazioni delle norme antidoping

Biathlon: l'IBU riabilita i kazaki sospesi dieci mesi fa per violazioni delle norme antidoping

In un comunicato ufficiale la Federazione Internazionale del Biathlon annuncia di aver archiviato il procedimento contro i nove atleti del Kazakistan sospesi a novembre. 

Si fa riferimento alla sospensione che il 22 novembre 2018 colpì  di Galina VISHNEVSKAYA, Alina RAIKOVA, Darya KLIMINA-USSANOVA, Olga POLTORANINA, Yan SAVITSKY, Maxim BRAUN, Anna KISTANOVA, Anton PANTOV e Vassiliy POTKORYTOV; all'epoca l'IBU faceva riferimento alle risultanze delle indagini delle autorità austriache e italiane a seguito delle perquisizioni avvenute ad Hochfilzen durante i Campionati Mondiali del 2017. In quella occasione, dopo che nel mese di gennaio alcuni testimoni avevano dichiarato di aver trovato in un distributore di benzina una scatola contenente siringhe e fiale, la polizia austriaca, all'alba del 5 febbraio fece irruzione nell'albergo che ospitava la squadra kazaka sequestrando attrezzature mediche, telefoni cellulari e farmaci. 

Oggi, l'Anti-Doping Hearing Panel della Federazione informa di non essere stato in grado raccogliere prove sufficienti a dimostrare l'utilizzo di metodi proibiti. Per tale ragione, il provvedimento di sospensione è annullato dopo che nel caso di Galina Vishneskaya il TAS di Losanna si era già espresso lo scorso mese di febbraio giungendo alle stesse conclusioni.  

© RIPRODUZIONE RISERVATA