Sabato 17 Novembre, 5:18
Utenti online: 214
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Getty Images

A Modena Reira Iwabuchi e Takeru Otsuka vincono i big air di Coppa del Mondo di snowboard

A Modena Reira Iwabuchi e Takeru Otsuka vincono i big air di Coppa del Mondo di snowboard

Doppietta giapponese nei big air dello snowboard di Coppa del Mondo di Modena tenutisi all’interno di Skipass, la Fiera del Turismo e degli Sport Invernali.

Qui il risultato completo delle fasi finali femminili!

Qui la classifica di Coppa del Mondo di big air femminile!

Qui il risultato completo delle fasi finali maschili!

Qui la classifica di Coppa del Mondo di big air maschile!

La gara femminile è stata vinta dalla 16enne Reira Iwabuchi, al terzo successo in Coppa nella specialità, che con un punteggio totale di 166,50 (a differenza che nelle qualificazioni dove veniva presa in considerazione la migliore run qui nelle finali vengono sommate le due migliori run su tre disputate per ciascun atleta) ha battuto di un punto e mezzo la connazionale Miyabi Onitsuka (165,00), che ha bucato l’ultimo difficile salto dopo essere stata in testa nelle prime due run. Le due giapponesi avevano chiuso nelle stesse posizioni e nello stesso ordine anche la gara neozelandese di Cardrona lo scorso settembre. Gradino più basso del podio per Anna Gasser (159,50), l’austriaca dominatrice della specialità è comunque tra le prime tre senza aver rischiato nulla se non nella prima run ma rischia di aver già trovato in Iwabuchi, che comanda a punteggio pieno la classifica di specialità dopo due gare, la sua erede. Quarta la svizzera Lia-Mara Bösch (145,25), quinta la norvegese Silje Norendal (130,75) e sesta la ceca Šárka Pančochová (36,50), in serata completamente no dopo aver passato bene le qualificazioni.

Anche tra gli uomini, che hanno dato grande spettacolo, trionfo giapponese con Takeru Otsuka, anch’egli classe 2001 come Iwabuchi con la differenza che i 17 anni li ha già compiuti mentre Reira li farà il prossimo 14 dicembre. Otsuka con un punteggio totale di 186,75 ha vinto la sua prima gara in Coppa grazie a un secondo salto pazzesco che gli ha fruttato 96,00 punti (e che la tv del nostro servizio pubblico è riuscita a perdersi, unico salto tra i 47 andati in scena). Secondo a 1,75 punti lo statunitense Chris Corning (185,00), che nell’ultima run ha tentato un disperato 1800° ma essendo la zona di atterraggio troppo corta in proporzione all’enorme lunghezza della rampa è atterrato in piano ed è caduto. Terza piazza per il finlandese Kalle Jarvilehto (179,25), autore di un’ultima run da 93,25 punti con caduta ma per sua fortuna molto distante dal punto di atterraggio.

Quarto posto per l’altro giapponese Ruki Tobita (174,25), quinto il norvegese Marcus Kleveland (170,50), sesto l’olandese Niek van der Velden (168,00), settimo il finlandese Roope Tonteri (164,75), ottavo il neozelandese Tiarn Collins (152,50), nono l’austriaco Clemens Millauer. (112,25). Infine decimo con 22,75 punti l’azzurro Alberto Maffei, già bravissimo a qualificarsi per le fasi finali con una caviglia dolorante, il 23enne trentino ha bucato i primi due salti e ha poi rinunciato all’ultima run. Corning e Otsuka si presenteranno ex-aequo in testa alla classifica di specialità al prossimo appuntamento con i big air di Coppa del Mondo, previsto per venerdì 23 (qualificazioni maschili e femminili) e sabato 24 novembre (fasi finali maschili e femminili) in quel di Pechino.

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA