Martedì 12 Novembre, 9:54
Utenti online: 28

Livigno vola con gli azzurri ai Mondiali di Doha e intanto prepara l'anello di sci di fondo per Pellegrino

Luca Moretti: 'L'Aquagranda è un centro sempre più completo che tutti invidiano all'Italia'

In occasione dell’inaugurazione della nuova pista di atletica, realizzata proprio accanto al centro Aquagranda, sempre più polo d’eccellenza per l’allenamento in quota, Dario Puppo ha fatto il punto con il presidente dell’Apt di Livigno su quelli che sono i progetti futuri della località valtellinese, sempre con uno sguardo rivolto ai Giochi del 2026.

“Ancor prima che venissero assegnate le Olimpiadi a Milano Cortina, il fil rouge che ha caratterizzato le nostre attività del 2019 è stato: “The Games start now”. Un’idea che portiamo avanti - spiega Moretti - in tutte le stagioni con le nostre strutture ed eventi, per farci trovare pronti nel momento clou con l’appuntamento a Cinque Cerchi”.

“Il colpo d’occhio di questa nuova pista d’atletica è davvero fantastico. Tecnicamente è una delle migliori soprattutto per l’allenamento perché riduce i problemi delle tendinopatie. È un altro tassello importante che aggiungiamo ad un centro che diventerà sempre più completo, in cui crede tanto il Coni, invidiato all’Italia e alla Lombardia”.

“Oltre ad altre attività che si aggiungeranno all’offerta di Aquagranda e di Livigno, come l’arrampicata, il tennis, il padel e la piscina da 50 metri, che è stata finanziata, ci è già scappato anche un campo da beach volley (testato dalla campionessa olimpica di snowboard Michela Moioli)”.

Ormai si puoi dire davvero che Livigno è sempre in pista, 365 giorni all’anno?! “Proprio in virtù dell’accordo che abbiamo raggiunto con la Fidal Livigno sarà presente come ospite a Casa Italia agli imminenti Mondiali di Doha di atletica. Dopo essere stati nel deserto, pochi giorni dopo, a metà ottobre apriremo l’anello di sci di fondo grazie allo snowfarming”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA