Non solo Gross e Liberatore: la Val di Fassa si presenta per la nuova stagione con 12 testimonial

Foto di Redazione
Info foto

foto Mattia Rizzi

Trentinola realtà

Non solo Gross e Liberatore: la Val di Fassa si presenta per la nuova stagione con 12 testimonial

Presentati al Rifugio Maria, sul Sass Pordoi, i protagonisti di un territorio a tutto tondo per le discipline invernali.

Nella splendida e sempre emozionante cornice autunnale del Rifugio Maria, ai 2950 metri del Sass Pordoi e con la presenza illustre del vice presidente vicario della FISI, Angelo Dalpez, si è svolta la presentazione dei dodici testimonial che la Val di Fassa ha scelto per la prossima stagione degli sport invernali.

Nell'anno del centenario della Federazione Italiana Sport Invernali, sono già 14 gli anni di collaborazione della Val di Fassa con FISI. Il progetto “Piste azzurre” è nato infatti nel lontano 2006 con la scelta di Alberto Tomba come testimonial e lo sviluppo costante e sinergico di questo ambizioso progetto sportivo e promozionale, ha permesso alla Val di Fassa di diventare con ben otto piste un centro di allenamento delle nazionali di sci alpino.

Sostanziale la condivisione dell'operazione con Dolomiti Superski, Trentino, SITC, Consorzio Impianti a Fune Val di Fassa Carezza, CEP e Cassa Rurale Val di Fassa e Agordino; così Val di Fassa ha presentato ieri i suoi 12 atleti che saranno protagonisti nei massimi appuntamenti mondiali dell'inverno, motivo di orgoglio e di investimento in capitale umano e sportivo, unico nel suo genere.

Dodici atleti, per cinque discipline sportive invernali. Una fascia di età, compresa tra il 1986, anno in cui è nato Stefano Gross, punto di riferimento della nazionale di slalom, e il 2002 di Simone Mastrobattista (sci di fondo). Oltre a “Sabo”, lo sci alpino propone l'altro slalomista Federico Liberatore e la giovane Monica Zanoner, per lo snowboard Mirko Felicetti, Emil Zulian e Caterina Carpano, un poker di fondisti con Mastrobattista, appunto, e altri talenti come Caterina Ganz, Giovanni Ticcò e Alessandro Chiocchetti. Infine, il salto con Martina Ambrosi e lo sci alpinismo con Giorgia Felicetti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
78
Consensi sui social

Più letti in Regioni

In Valle d'Aosta si scia fino al 5 Maggio. Il fatturato della stagione 2023/24 in Valle supera i 112 Milioni!

In Valle d'Aosta si scia fino al 5 Maggio. Il fatturato della stagione 2023/24 in Valle supera i 112 Milioni!

Si sta vivendo un capovolgimento stagionale. In questo aprile che sembra dicembre per temperature e condizioni della neve, saranno ancora aperti in Valle d’Aosta i comprensori di Valtournenche fino a domenica 21 aprile e  Breuil-Cervinia fino a domenica 5 maggio, per poi riaprire il 6 maggio in versione estiva (fino all’8 settembre). Le uniche chiusure anticipate a Cervinia saranno il tappeto Cretaz (dal 25 aprile), la seggiovia Campetto (dal 25 aprile) e la seggiovia Cieloalto (dal 28 aprile).