Lunedì 12 Novembre, 20:45
Utenti online: 1148

foto di Facebook Cortina d'Ampezzo

E' pronto il progetto per la nuova cabinovia Cortina-Col Drusciè

E' pronto il progetto per la nuova cabinovia Cortina-Col Drusciè

Sabato 21 luglio, nel pieno delle celebrazioni per i 50 anni di attività di Funivie Tofane, verrà presentato il progetto della nuova cabinovia che collegherà Cortina d’Ampezzo al Col Drusciè, espressamente pensata per i Mondiali di sci alpino del 2021.

Il sito del Corriere delle Alpi riporta che l’iniziativa si basa “sulla formula del partenariato pubblico-privato e il ruolo fondamentale lo avrà la famiglia Vascellari, che gestisce gli impianti di Tofana e Marmolada". Per il 2021 dovrebbe essere sostituito il primo tronco dell’attuale funivia Tofana-Freccia nel Cielo con la nuova cabinovia che partirà dallo stadio olimpico del ghiaccio e arriverà a Col Drusciè, con una stazione intermedia a Colfiere per servire la zona d’arrivo delle gare di slalom e quella d’arrivo di Rumerlo che sarà raggiungibile a piedi in 10 minuti.

Le cabine del nuovo impianto avranno una capienza di 10 persone permetteranno di toccare la portata massima di 1800 utenti all’ora, contro i 600 dell’attuale funivia, quindi il triplo. Il secondo troncone permetterà agli sciatori di scendere sulle piste A e B del Col Drusciè e dalla Forcella Rossa, l’attuale seggiovia Colfiere-Col Drusciè verrà quindi smantellata. Il primo troncone servirà invece a trasportare gli spettatori e i tecnici all’arrivo delle gare dei Mondiali, riducendo al minimo quindi il traffico su strada e garantendo un rapido accesso dalla Perla delle Dolomiti alla zona delle Tofane.

© RIPRODUZIONE RISERVATA