Martedì 21 Novembre, 9:29
Utenti online: 1149
 
 

Alpe Cermis Cavalese Val di Fiemme

Cavalese, con oltre 3.600 abitanti e posto a circa 1000 m di altitudine, è il capoluogo della Valle di Fiemme e si estende su un terrazzo fluvio-glaciale in pendio nel punto di maggiore estensione della valle.
Il carosello sciistico dell'Alpe Cermìs è uno dei più importanti comprensori della valle;  Si sviluppa sul versante del Lagorai, con comodo collegamento funiviario dal centro di Cavalese, una rete d’impianti in quota e piste di varia difficoltà che scendono dai 2200 metri della cima Pajon agli 800 metri del fondovalle.   E' accessibile oltre che dal centro di Cavalese (cabinovia), dalla strada di fondovalle (intermedia cabinovia); oppure, raggiungendo il Doss dei Laresi con la strada.

La località, insieme a tutta la Val di Fiemme, con oltre 100 Km. di piste, è considerata la capitale italiana dello sci di fondo.  Sono numerose le manifestazioni che si svolgono in questa zona, dall'annuale Marcialonga, ai mondiali di Sci Nordico, svoltisi qui nel 91 e nel 2003.

La vallata è diventata tristemente famosa per l'incidente aereo che coinvolse un caccia americano che tagliò il filo portante della funivia del Cermis causando numerose vittime.


Cavalese
Cuore geografico e culturale della Val di Fiemme, Cavalese ha una storia antichissima, che risale addirittura al Mesolitico.
L'abitato si sviluppò nel XII secolo sulle rive del torrente Gambis. Qui sorsero mulini, centri  per la lavorazione del ferro e del rame, per la tintura dei tessuti, concerie e segherie.  Cavalese divenne presto la capitale politica, religiosa ed economica della valle. Fu residenza estiva dei principi vescovi di Trento del XVI secolo e dal 1850 è sede della Magnifica Comunità di Fiemme.
Abitata da funzionari vescovili e da molte famiglie benestanti, Cavalese vide tra il Quattrocento e il Seicento, la costruzione di palazzi signorili adornati da affreschi sacri, fregi e decorazioni che tuttora caratterizzano la cittadina.
La Villa, che coincide con la parte più elevata di Cavalese, conserva l’antico assetto urbanistico: numerosi sono gli edifici con elementi decorativo-architettonici medioevali.
Il convento dei Francescani e la chiesa di San Vigilio rappresentano un complesso di notevole interesse artistico.   Nella chiesa si possono ammirare altari lignei secenteschi, statue in legno dipinto e opere dell’artista Antonio Longo.
L’itinerario artistico-religioso include anche la bellissima Pieve di Fiemme, simbolo della Comunità Montana della Valle, con affreschi romanici e gotici e altri splendidi esempi della scuola pittorica fiemmese del XVII e del XVIII sec.

Cermislandia
All'interno dell'area sciistica dell'Alpe Cermis, in località Doss dei Laresi, è stato allestito uno spettacolare Parco Giochi dedicato ai personaggi fantastici delle nostre montagne, dove i bambini potranno divertirsi liberamente. Il Kindergarten, invece, situato all'arrivo della cabinovia, accoglie i bambini dai tre anni in su, che saranno seguiti da un'animatrice in varie attività di svago, gioco, disegno, musica e cartoni animati.