Questo sito contribuisce alla audience de

Arabba 2011/2012: nuova seggiovia al Passo Campolongo

Panorama dal Monte Cherz 2095 m
Info foto

panorama dal Monte Cherz

Veneto

Arabba 2011/2012: nuova seggiovia al Passo Campolongo

Dalla prossima stagione il comprensorio di Arabba offrirà ai turisti una nuova seggiovia quadriposto ad attacchi fissi in sostituzione della vecchia seggiovia biposto "Cherz I".  L'impianto consentirà agli sciatori di raggiungere più agevolmente i 2095 metri del Monte Cherz dal passo Campolongo (1875 m).

La zona del Passo Campolongo è frequentata dagli sciatori che percorrono il Sellaronda arancione e da coloro che percorrono il Sellaronda verde. Un'escursione verso il Monte Cherz può essere per entrambi un'ottima alternativa alle piste più popolate sia per frequentare i rifugi della zona che per raggiungere la zona delle 5 Torri o per arrivare a La Villa/San Cassiano senza passare da Corvara.

L'impianto  avrà la capacità di trasportare 2000 persone l'ora. Una volta in cima al Mont Cherz, a 2095 metri, gli sciatori avranno la possibilità di scendere su piste blu facili e dirigersi verso il Pralongià.
La nuova seggiovia andrà con ogni probabilità in funzione in occasione dell'apertura degli impianti, prevista per  il 03 dicembre 2011.   Il progetto è stato finanziato dalla Regione Veneto che ha stanziato 417 mila euro.

I dati del nuovo impianto:
Costruttore: Leitner
Lunghezza orizzontale: 928,20 m.
Dislivello: 243,80 m.
Portata: 2187 P/h
Tempo di percorrenza: 6' 26"
Distanza tra i veicoli: 16,6 m.
Numero totale di seggiovie: 120
Intervallo di tempo tra i veicoli: 6,58"

3
Consensi sui social

Si parla ancora di Veneto

Val Comelico

C’è l’ok per il collegamento Comelico – Val Pusteria

Michela Caré, Mercoledì 1 Febbraio
Nevegal

Nevegal, il rilancio della stazione passa dall'Algeria

Michela Caré, Giovedì 5 Gennaio 2023
Cortina d'Ampezzo

Cortina Skiworld. Neve permettendo, la stagione invernale parte il 26 novembre

Redazione Turismo, Venerdì 28 Ottobre 2022
Marmolada

Tragedia Marmolada, per i dispersi poche chance di essere ritrovati vivi

Redazione Turismo, Lunedì 4 Luglio 2022

Ultimi in Regioni