Questo sito contribuisce alla audience de

La vittoria nel XX TROFEO MEZZALAMA regala a Damiano Lenzi la Coppa del Mondo di Scialpinismo

La vittoria nel XX TROFEO MEZZALAMA regala a Damiano Lenzi la Coppa del Mondo di Scialpinismo
Sci AlpinismoTrofeoMezzalama #Mezzalama15 #Lenzi #Ski

La vittoria nel XX TROFEO MEZZALAMA regala a Damiano Lenzi la Coppa del Mondo di Scialpinismo

Erano 264 le squadre che alle 5h30’ di ieri mattina si sono lanciate dalla piazza di Gressoney La Trinitè all’assalto dei 45km di alta montagna che li separavano da Breuil-Cervinia. 183 quelle uscite vincitrici dalla lotta contro la fatica e il tempo limite, la neve fresca caduta nella notte e il vento gelido che spirava a 90km/h in quota; e che hanno potuto tagliare, festanti, il traguardo. 

Gara dura anche per i numerosi big della specialità presenti e classifiche finali ricche di sorprese. Nella gara femminile, vittoria netta del trio Forsberg-Mollaret-Fietcher (sedicesime assolute), capaci di superare di circa 3’ le favorite della vigilia Roux-Miro’ Varela-Pont Combe. Gara molto regolare da parte dei due team, con Forsberg-Mollaret-Fietcher che già al passaggio di Rifugio Mantova godevano di 1 minuto di vantaggio sulle rivali; i minuti diventavano 2 al Quintino Sella e più di 3 a seguito della salita a Punta Castore. L’interminabile discesa verso Cervinia permetteva alle vincitrici di approfittare appieno del bagno di folla di Gobba di Rollin e Plateau Rosà.

6h35’09” il tempo impiegato dal trio per chiudere la prova, 2’51” meglio delle immediate inseguitrici. Un po’ a sorpresa, ma abili a sfruttare il ritiro di metà gara del trio Tomatis-Valmassoi-Nicolini, terzo gradino del podio per il Team Dynafit di Tatiana Locatelli e delle sorelle Katrin e Annie Bieler, brave a chiudere in 8h06’41”. Il secondo posto odierno impedisce a Laetitia Roux l’en-plein stagionale di vittorie, ma nulla cambia in classifica di Coppa del Mondo, dove la francese trionfa con 1630 punti, 582 in più della compatriota Mollaret; terza con 940 punti Emelie Forsberg.

Molto più incerta la gara maschile, poiché dopo 3h21’ di gara quattro squadre passavano appaiate al Quintino Sella; nella successiva salita verso Punta Castore, l’attacco decisivo veniva portato dai favoriti di ITALIA1 Lenzi-Boscacci-Eydallin, che riuscivano a guadagnare fino a 6’ di vantaggio sugli inseguitori. Alle loro spalle, il Team La Sportiva-Movement di Maguet-Barrazuol-Beccari era costretto a cedere terreno (giungeranno a Cervinia quarti), mentre impazzava la lotta per la piazza d’onore.

Il Team Dynafit 4 guidato dal solido Anton Palzer, spalleggiato da Martin Anthamatten e Pietro Lanfranchi,riusciva a passare al Breithorn con 52” di vantaggio su ITALIA2 di Antonioli-Holzknecht- Reichegger. A Plateau Rosà il margine si riduceva a 20”, e nella successiva picchiata verso l’arrivo i tre rappresentanti dell’Esercito riuscivano a chiudere il gap e giungere sotto lo striscione del traguardo in seconda posizione. Con la vittoria odierna, in aggiunta ai punti conquistati per la vittoria nella classifica del circuito La Grande Course, Damiano Lenzi scavalca Robert Antonioli e si aggiudica per il secondo anno consecutivo la Coppa del Mondo di sci alpinismo. 1023 punti per l’ossolano contro i 956 del valtellinese; il podio tutto italiano è completato da Matteo Eydallin, 845 punti.

Per le classifiche complete : http://grandecourse.infoedro.net/classifiche/classifica_live_mezzalama_2015.html

TROFEOMEZZALAMA #MEZZALAMA15 #LENZI #SKI
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social