Questo sito contribuisce alla audience de

Arianna Fontana, sei sempre più leggenda! Undicesima medaglia olimpica, è argento nei 1500!

ssssss ocio cambio foto
Info foto

Getty Images

Short Trackpechino 2022

Arianna Fontana, sei sempre più leggenda! Undicesima medaglia olimpica, è argento nei 1500!

Alle spalle della coreana Choi e davanti a Suzanne Schulting, la fuoriclasse azzurra si regala un alloro che significa staccare definitivamente Stefania Belmondo quale atleta italiana più medagliata nella storia dei Giochi Olimpici invernali.

Un argento che significa leggenda, ancor di più, sempre di più.

Arianna Fontana è nella storia dello sport italiano, in conclusione di un'edizione dei Giochi Olimpici che la fuoriclasse valtellinese corona con il secondo posto nei 1500, dopo il titolo dei 500 e l'argento nella staffetta mista.

Già si trattava dell'atleta più medagliata nella storia olimpica dello short track, ora Arianna è in solitudine la più vincente azzurra ai Giochi, con 11 piazzamenti sul podio contro i 10 di Stefania Belmondo.

La delusione dei 1000? Messa da parte da campionessa vera, disputando una gara, non certo la sua preferita, praticamente impeccabile sin dai quarti, sino ad una finale dove negli ultimi 4 giri è stata bravissima a piazzarsi alle spalle della favorita, l'olandese Suzanne Schulting, costretta alla rimonta (vana) nei confronti di Minjeong Choi, che porta la Corea sul gradino più alto del podio come a PyeongChang 2018, mentre Schulting e Fontana lottano, come nella finale dei 500 (in quel caso per l'oro), con l'argento che va all'azzurra per appena 3 millesimi.

Seconda medaglia nel giro di 30 minuti dallo short track azzurro, dopo il bronzo della staffetta maschile, una vera miniera d'oro con quattro sigilli portati a casa (un oro, due argenti e un bronzo) per un'Italia che sale così a quota 15 a Pechino 2022, seconda spedizione migliore di sempre almeno a livello di medaglie totali (scavalcando di una lunghezza Albertville 1992, sono ancora lontane le 20 di Lillehammer 1994).

Cynthia Mascitto ha disputato invece la finale B, chiusa in quinta piazza per il 12° posto assoluto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
250
Consensi sui social

Approfondimenti

Ultimi in Sport invernali

Voci azzurre dall'Atomic Day. Goggia pronta: Dopo la sfida più difficile ora penso a migliorarmi

Voci azzurre dall'Atomic Day. Goggia pronta: Dopo la sfida più difficile ora penso a migliorarmi

La bergamasca stella polare, assieme a Shiffrin e Kilde, dell'incontro con i media nel quartier generale di Altenmarkt. Confermata la preferenza di saltare l'opening di Soelden: Focus su Zermatt/Cervinia. Nadia Delago: Sofia un riferimento, ma in generale mi alleno con una squadra fortissima. Ecco il primo Vinatzer... redster: Penso anche al gigante e a crescere sotto ogni aspetto in slalom, di conseguenza arriveranno i risultati.