Mercoledì 22 Novembre, 10:18
Utenti online: 1134

Head iSL

2014 2015 Versione 2016 2017 2018
scheda aggiornata il 22 Luglio 2015
Capacità:
agonista
Lunghezza:
150,155,160,165,170
Raggio:
11,5m @ 165
Sidecut:
112/66/107@165
Terreno:
100% pista
|
107 mm
|
66 mm
|
112 mm

Il risultato del Test Neve Italia

  • Rispondenza al profilo
    SI al 87 %
    HeadiSL (2016)4.110
  • Stabilità
    4.44
  • Comfort
    3.78
  • Maneggevolezza
    3.78
  • Conduzione
    4.44
  • Impulso
    3.78
  • Curve strette
    4.11
  • Curve medie
    4.11
  • Curve ampie
    3.56
  • Presa di spigolo
    4.56

Il nuovo Head iSL rappresenta probabilmente uno dei punti di arrivo di come dovrebbe essere uno SL moderno: un connubio di struttura, solidità, precisione e una leggera polivalenza.
È uno sci che spicca in ogni categoria, è dotato di un’elevata dose di stabilità che non ne compromette il comfort di sciata in quasi tutti gli archi di curva, fino ai più ampi. Il nuovo iSL è uno sci “stabile e preciso, che infonde sicurezza ed è valido in tutti gli archi di curva” racconta Tiziano Riva, seguito da Giulia Gianesini che ne loda la stabilità alle alte velocità, e da Stefano Belingheri che rimane stupito dalla “morbidezza dello sci, che risponde bene anche se messo di traverso”. Anastasia Cigolla ne loda la precisione e stabilità: ”ti fa sentire incollato al terreno”, racconta l’istruttrice nella sua scheda.
Lo sci eccelle non solo nelle curve strette, ma si trova a suo agio, grazie ad una struttura importante, anche nelle curve medio-ampie, ma soprattutto denota una presa di spigolo veramente elevata che unita alla maneggevolezza generale.
Tra i difetti di questo attrezzo si deve annoverare, come per i fratelli da GS, un leggero ritardo nell’ingresso in curva che comporta una scarsa intuitività dell’attrezzo: “non propriamente intuitivo, può risultare difficile da capire” sintetizza Luciano Magi. In generale è la "spatola ad essere leggermente pesante" (Giulia Gianesini), che rende lo sci un poco sordo “in entrata curva, con una fase di cambio un po’ difficoltosa” conclude l’allenatore altoatesino Denis Kaneider. Dello stesso avviso anche Anastasia Cigolla, che rileva come lo sci sia “poco reattivo: risulta lungo nel cambio di spigolo”.
Nonostante questi piccoli difetti lo sci appare veramente godibile, piacevole da sciare sia come turista evoluto, utilizzandolo con un medio raggio, sia come SL da campo libero, per pieghe e curve ritmate abbinate ad una sciata potente e aggressiva. Mettetelo alle strette e non vi deluderà.
Lo sci risponde quindi pienamente al profilo descritto dalla casa e si posiziona tra i migliori SL in circolazione.

Cosa dice l'azienda

Sci da Slalom con stessa costruzione dello sci di Coppa del Mondo, struttura leggermente meno reattiva per consentire il massimo divertimento nell'utilizzo in campo libero. Lo sci ideale per chi ama "fare le pieghe" in pista…

(Descrizione fornita dal produttore)

Tecnologie:

Struttura: Worldcup Sandwich
Anima: Legno
Particolarità: KERS - Intelligence

Presentazione
Ski Test Neveitalia
Ski Test Head 2015/2016
Ski-test 2015/16: Head con un'anima sempre più race oriented!
Neveitalia Sport
Lotte Smiseth Sejersted lascia Atomic e passa a Head
Un altro nuovo acquisto nella squadra femminile di Head dopo quello di Lara Gut: Lotte Smiseth...
Lara Gut lascia Rossignol e passa a Head
E' col botto l'ufficializzazione del primo cambio di materiali in vista della prossima stagione...
Nuove difficoltà per il biathlon estone. Anno sabbatico per Daria Yurlova e lascia l'head coach
Ormai è diventata una costante. In ogni off-season il piccolo movimento estone deve...
Wolfgang Pichler torna a guidare la Svezia del biathlon
Fra i tanti cambi di staff tecnici che stanno caratterizzando la primavera 2015 del circuito del...