Martedì 21 Novembre, 15:05
Utenti online: 1335
Rino Galeno
Rino Galeno

Veneto Sviluppo punta un milione su Garmont

Veneto Sviluppo punta un milione su Garmont

Veneto Sviluppo, la finanziaria controllata al 51% dalla Regione Veneto e al 49% dalle banche del territorio, acquisirà il 25% di Garmont International, storica azienda calzaturiera trevigiana, rilevata nell'aprile 2014 dall’imprenditore Pierangelo Bressan. Bressan è co-fondatore di VeNetWork (rete che unisce 50 imprenditori veneti) e a capo dell’azienda Prisma, che opera nel design e sviluppo dell’abbigliamento sportivo.

Veneto Sviluppo investirà un milione di euro, mentre Bressan manterrà la governance e la maggioranza delle azioni residue, con una partecipazione minoritaria del direttore amministrativo e finanziario Terry Urio.  "Piu' che per necessita', abbiamo fatto questa scelta per opportunita'", spiega Bressan a Milano Finanza, "perche' puntando sul nostro posizionamento alto, ci sono spazi per crescere a livello internazionale e in particolare nel mercato americano, dove abbiamo aperto lo scorso ottobre una filiale interamente controllata. Ed e' su questa scelta strategica che verranno maggiormente impiegate le nuove risorse finanziarie oggetto dell'operazione con Veneto sviluppo"

Il 2014, caratterizzato da nove mesi di operatività reale, è stato chiuso con ricavi per 7,7 milioni di euro, realizzati per il 75% all’estero, e con una marginalità lorda vicina al 10% del fatturato.  Nei primi sei mesi 2015 il giro d’affari ha già toccato quota 6,6 milioni, con ordinativi già ottenuti con consegna entro fine anno per oltre 3 milioni, che hanno consentito a Garmont di raggiungere con largo anticipo gli obiettivi fissato dal business plan.

Per Veneto Sviluppo si tratta della seconda partecipazione in una società della moda dopo quella, avviata in due tranchs per un investimento totale di 800 mila euro, in Ots – Only T-shirt, azienda di Polverara (Padova) specializzata nella progettazione e ingegnerizzazione di magliette.

© RIPRODUZIONE RISERVATA