Questo sito contribuisce alla audience de

La tappa russa della CdM di skicross è confermata, ma la Germania torna a casa. La FIL cancella invece le gare di Mosca

Foto di Redazione
Info foto

Getty Images

Freestylecoppa del mondo skicross

La tappa russa della CdM di skicross è confermata, ma la Germania torna a casa. La FIL cancella invece le gare di Mosca

Venerdì prenderà il via, a Sunny Valley, la tre giorni che non vedrà al via atleti tedeschi per decisione della federazione dopo quanto successo con l'invasione russa in Ucraina. Nella capitale niente gran finale di Coppa del Mondo per lo slittino su pista naturale.

La situazione legata alla decisione della Russia, da parte del presidente Vladimir Putin, di invadere l'Ucraina con l'attacco cominciato nella mattinata odierna, si lega giocoforza anche al mondo dello sport.

Abbiamo scritto del probabile spostamento da Tyumen delle finali di Coppa del Mondo, per quanto riguarda lo sci di fondo, ma nelle prossime ore andranno in scena, visto che la FIS ha confermato l'appuntamento, gare del massimo circuito di skicross in quel di Sunny Valley. Sulle nevi russe, però, non scenderanno in pista gli atleti della Germania, con la federsci tedesca che ha deciso di riportare a casa la sua spedizione, in aperta protesta con quanto sta accadendo a livello politico.

Saranno cinque gli azzurri al cancelletto, a partire dalle qualificazioni previste venerdì mattina (alle ore 7 italiane), verso le due gare di sabato e domenica: Simone Deromedis guiderà il team italiano, per cercare il secondo podio stagionale dopo lo strepitoso 5° posto nella prova olimpica, con Gunsch, Zuech e Tomasoni al suo fianco nel team maschile, mentre Jole Galli sarà l'unica rappresentante nelle gare femminili, visto l'infortunio di Lucrezia Fantelli.

Non ci sarà, invece, il gran finale della Coppa del Mondo di slittino su pista naturale a Mosca: la FIL ha deciso di cancellare la tre giorni, in programma da domani e sino a domenica 27 febbraio, con una data e un luogo di recupero in fase di valutazione. Nel caso non si dovesse più gareggiare, dopo la sfera di cristallo già conquistata dal doppio formato da Florian Clara e Patrick Pigneter, sarebbero già certi altri due trionfi da parte dello squadrone azzurro, con Evelin Lanthaler già lanciata (da imbattuta) verso la quinta coppa consecutiva e Alex Gruber per quella del singolo maschile.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
30
Consensi sui social

Più letti in Sport invernali