Questo sito contribuisce alla audience de

Inarrestabile Cameron Naasz! Vince anche a Monaco di Baviera

Inarrestabile Cameron Naasz! Vince anche a Monaco di Baviera
Info foto

Getty Images

FreestyleRed Bull Crashed Ice

Inarrestabile Cameron Naasz! Vince anche a Monaco di Baviera

Non accenna a fermarsi la striscia vincente di Cameron Naasz nel Red Bull Crashed Ice. Lo Statunitense ha conquistato il successo anche nella seconda tappa stagionale che si è disputata nel fine settimana a Monaco di Baviera ottenendo la sua terza vittoria consecutiva, considerando anche l’ultima gara dello scorso anno. 

Il ventiseienne del Minnesota è in uno stato di forma eccezionale, e si è dimostrato una spanna superiore a tutti gli avversari anche sui 370 metri della pista bavarese ripetendo quindi quanto già fatto a Quebec City in occasione della prima gara della stagione. Naasz ha dominato tutte le batterie a cui ha preso parte dagli ottavi di finale fino alla finalissima, conquistando la prima posizione sin dall’inizio per poi mantenere saldamente il comando fino al traguardo, senza mai far trasparire alcuna difficoltà.

Secondo posto per il canadese Scott Croxall, che è riuscito ad agguantare la finale per un soffio avendo avuto la meglio solo al fotofinish sul connazionale Dean Moriarity in semifinale. Il campione iridato del 2015 mantiene così vivo il proprio sogno di poter essere il primo atleta nella storia a diventare per la seconda volta campione del mondo di ice cross downhill, ma se Naasz dovesse continuare così l’impresa appare proibitiva.

Terza posizione per il campione mondiale 2012 Kyle Croxall, fratello maggiore di Scott, al suo debutto stagionale dopo aver saltato la gara di Quebec City.

Quarto posto per un sorprendente Tristan Dugerdil, arrivato in finale dopo aver vinto tutti e tre i precedenti turni ad eliminazione. Il Francese è stato particolarmente performante in semifinale, dove ha battuto nettamente sia Scott Croxall sia Dean Moriarity.

Quinto posto per un ottimo Jim De Paoli, sesto per Dean Moriarity, e settimo per Luca Dallago, reduce dal successo nella prima gara stagionale di Riders Cup a Wagrain-Kleinarl, in Austria.

Non hanno preso parte alla gara né Marco Dallago, campione del mondo 2014, né Dylan Moriarity, gemello di Dean, entrambi infortunati.

La classifica generale vede Cameron Naasz in testa con 2000 punti, seguito da Scott Croxall a 1400 e da Dean Moriarity a 1290.

La gara femminile ha visto il successo della canadese Jaqueline Legere, che ha preceduto di pochissimo la connazionale Myriam Trepanier al termine di un arrivo spettacolare. La Legere aveva condotto la gara in testa fin dall’inizio prima di essere superata nel tratto finale dalla Trepanier, poi però entrambe sono cadute sul salto conclusivo e si sono dirette scivolando verso il traguardo, in prossimità del quale la Legere è stata più lesta a tornare in posizione eretta e andare così a conquistare la vittoria.

Le altre due finaliste non sono state in grado di approfittare della caduta delle loro avversarie in quanto anche loro erano finite a terra nella prima parte della pista. La terza posizione è andata alla statunitense Sydney O’Keefe, mentre l’altra canadese Elaine Topolnisky ha terminato in quarta posizione.

In classifica generale Myriam Trepanier è prima con 1800 punti, seconda è Jaqueline Legere con 1450, terza Maxie Plante con 1160 e quarta Elaine Topolnisky con 1100.

Nella gara a squadre il successo è andato al Team UNRL (Daniel Bergeson, Tommy Mertz, Maxwell Dunne), davanti a Ice Crew (Fabian Mels, Jim De Paoli, Coleton Haywood), secondi, e al team Living the Dream (Cameron Naasz, Scott Croxall, Kyle Croxall), che con questo terzo posto hanno vinto concludersi la loro striscia di tre vittorie consecutive. In realta, il team Living the Dream aveva vinto la propria semifinale, ma Naasz ha causato una penalizzazione alla propria squadra per una scorrettezza ai danni di Tommy Mertz.

Team UNRL ha conquistato anche la prima posizione in classifica generale con 1800 punti, davanti a Living the Dream con 1600, Ice Crew con 1160 e Steal17 con 1050.  

Il prossimo appuntamento con il Red Bull Crashed Ice sarà a Jyväskylä, in Finlandia, nel weekend del 29 e 30 gennaio.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social