Mercoledì 13 Novembre, 3:28
Utenti online: 44

Con l'arrivo di Marzo farà ancora freddo e tanta neve!

rifugio campel lizzola valbondione 14 01  2014

Sarà una prima decade di Marzo fredda come nel 1985! Il vento degli Urali, il Buran, si affaccerà sull'Italia. Nella Pianura padana la colonnina di mercurio nei prossimi giorni potrà scendere oltre i 10 gradi sotto lo zero. E per l'inizio di marzo si prevedono grandi nevicate e anche in seguito sembra prospettarsi un lungo periodo propizio all'inverno (con buona pace della primavera).

Il freddo siberiano è alle porte e un po' comincia a farsi sentire già da oggi, ma il calo vero delle temperature inizierà domenica, quando arriverà dai settori orientali il Buran, un vento che ha origine dal settore russo-siberiano, ad est degli Urali: si tratta di un vento forte da Nordest che soffia in Siberia ed è accompagnato da freddo intenso che dà origine a vere e proprie tempeste di neve. Quando il Buran scavalca gli Urali può invadere anche l'Europa e arrivare fino all'Italia, seppure il fenomeno sia abbastanza raro.

Bisogna risalire al 1985 e al 2012 per trovare ondate di gelo simili a quella in arrivo. I meteorologi precisano che per raggiungere il nostro Paese, l'aria gelida compirà una distanza di circa 5.800 chilometri. In alcune zone dell'Europa le temperature toccheranno anche i -35 gradi, addirittura -40. In molti Paesi europei sarà consigliato di rimanere in casa salvo emergenze. All'inizio della prossima settimana a Mosca il termometro segnerà -27 di notte e non supererà i -12 durante il giorno; a Berlino si arriverà a -15 e -4 durante il giorno!

© RIPRODUZIONE RISERVATA