Questo sito contribuisce alla audience de

"Green pass soluzione anche per la stagione invernale": il ministro Garavaglia indica la strada

Foto di Redazione
Turismoattualità

"Green pass soluzione anche per la stagione invernale": il ministro Garavaglia indica la strada

Il Ministro del Turismo si è espresso al meeting CI di Rimini. "Partendo per tempo, siamo nelle condizioni di avere protocolli certi".

Una stagione invernale persa e l'obiettivo di vivere la prossima in maniera completamente differente.

Gli operatori della montagna già lavorano da tempo per poter aprire, con tutte le precauzioni del caso, in un inverno 2021/22 che dovrà essere quello della vera ripartenza. E il green pass sarà una chiave per evitare le chiusure, come ha confermato ieri il ministro del Turismo, Massimo Garavaglia, intervenuto al meeting CI di Rimini: “Con il green pass non ci saranno problemi il prossimo inverno, abbiamo tutte le carte in regola per avere una stagione serena come l'estate – le parole del ministro riportate da “La Stampa” - Abbiamo la certificazione per i ristoranti al chiuso, con le stesse regole si potrà procedere”.

Se il ministro della salute, Roberto Speranza, aveva gelato più volte il settore montagna con le decisioni dello scorso inverno, e si attendono ancora 460 mln di euro di finanziamenti (“arriveranno”), Garavaglia ha spiegato ancora che “partendo per tempo siamo nelle condizioni di avere protocolli certi, tutte le regole certe e poter aprire con serenità. Potrà esserci un contingentamento nei numeri, ma non vedo altri problemi.

La chiusura degli impianti lo scorso inverno era basata unicamente su un pregiudizio – ha aggiunto - Per il prossimo invece sono positivo: gli impianti riapriranno e la stagione verrà salvata dal green pass”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2k
Consensi sui social

Ultimi in turismo

Super green pass, necessario sulle piste solo in zona arancione. Si attendono gli ultimi chiarimenti da Palazzo Chigi

Super green pass, necessario sulle piste solo in zona arancione. Si attendono gli ultimi chiarimenti da Palazzo Chigi

Facciamo il punto della situazione dopo il decreto approvato ieri: anche dal 6 dicembre basterà il classico tampone per accedere agli impianti in zona bianca o gialla, ma c'è chi si è già mosso per permettere l'accesso solo a vaccinati o guariti. In caso di zona rossa, tutti gli impianti chiuderanno.