Martedì 21 Novembre, 1:49
Utenti online: 465

foto di FB Funivie Folgarida Marilleva

Va a una cordata trentina la seconda asta per Funivie Folgarida Marilleva

Un misterioso offerente italiano si aggiudica l'asta per Funivie Folgarida Marilleva

La settimana scorsa avevamo scritto che un non meglio identificato consorzio si era aggiudicato l’asta per la gestione delle Funivie Folgarida Marilleva e che oggi ci sarebbe stata la seconda asta, nella quale la nuova offerta avrebbe dovuto essere superiore di almeno il 10% dei 27 milioni e 980 mila euro con cui era stata vinta la prima.

Ebbene, il vincitore della prima asta non ha rilanciato mentre una società trentina facente capo a Funivie Campiglio ha offerto 30 milioni e 800 mila euro aggiudicandosi così l’asta svoltasi nello studio del notaio Dondi. Soddisfatte le personalità pubbliche trentine, in particolare il governatore Ugo Rossi, e gli amministratori della Val di Sole. Ora sarà costituita la società che gestirà la società del Comprensorio Folgarida-Marilleva. All’operazione, come ha scritto gazzettadellevalli.it, hanno aderito Isa, Finanziaria Trentina, Itas, Mediocredito, Funivie Carosello Tonale, un gruppo di imprenditori solandri e Trentino Sviluppo, che interverrà con un prestito obbligazionario di 21 milioni, 10 obbligazioni normali, 11 convertibili in azioni.

 

IL COMUNICATO UFFICIALE

Fallimento Aeroterminal Venezia S.p.a. in liq.ne n. 17/2009

Giudice delegato: Dott.ssa Monica Maria Attanasio

Curatore fallimentare: Prof. Dott. Luca Mandrioli

ESITO DELLA PROCEDURA COMPETITIVA PER LA CESSIONE DEI PACCHETTI AZIONARI DELLE SOCIETA’ VALLI DI SOLE, PEIO E RABBI S.P.A. IN LIQUIDAZIONE E FUNIVIE Folgarida Marilleva Spa

In relazione alla procedura competitiva ex 107 l. fall. finalizzata alla cessione, in un unico lotto, di:

i) n. 3.621.925 azioni della società Valli di Sole, Peio e Rabbi S.p.a. in liquidazione,

ii) n. 916.811 azioni ordinarie della società Funivie Folgarida Marilleva S.p.a.,

iii) n. 437.800 azioni privilegiate della società Funivie Folgarida Marilleva S.p.a.,

la Curatela fallimentare comunica che in data odierna – avendo ricevuto entro il termine delle 12, in plico aperto, una busta denominata “Offerta economica migliorativa ex art. 107, quarto comma, l. fall.” – ha dato corso all’apertura di detta busta, avanti al Notaio dottor Alfredo Dondi, con studio professionale in piazza Pellico, 12,  a Trento nel pieno rispetto di quanto previsto dal Bando di Gara del 24 febbraio 2017.

La Curatela fallimentare, dopo aver riscontrato la formulazione di una offerta economica migliorativa per un importo non inferiore al dieci per cento del prezzo offerto dall’aggiudicatario della gara tenutasi il 25 luglio scorso

– pari, si ricorda, ad Euro 27.980.000,00 (Euro ventisettemilioninovecentottantamila/00) – si è quindi avvalsa della facoltà di cui all’art. ex art. 107, quarto comma, l. fall., disponendo la sospensione della vendita ed ha indetto una ulteriore gara informale fra la società “OPM Società Cooperativa” – aggiudicataria della gara tenutasi lo scorso 25 luglio 2017 – e la società “Sviluppo Aree Sciistiche S.r.l.” – soggetto che ha formulato l’offerta migliorativa – nei termini di cui al paragrafo 5) del Bando di Gara del 24 febbraio 2017.

Il procedimento competitivo si è concluso con l’aggiudicazione del lotto unico a favore della società “Sviluppo Aree Sciistiche S.r.l.”, con sede legale in Trento (Trento), Via Manzoni, 16, codice fiscale e numero di iscrizione al Registro delle imprese di Trento (Trento): 02474550221, al prezzo di 30.800.000 euro, oltre oneri, spese, imposte e tasse riguardanti l’atto di trasferimento delle

partecipazioni, a cui dovrà essere aggiunta la somma necessaria per dar corso all’estinzione del saldo a debito dei finanziamenti bancari in essere erogati alla società Valli di Sole, Peio e Rabbi S.p.a. in liquidazione dagli Istituti di credito Banca Interprovinciale S.p.a. ed Unicredit S.p.a., il cui ammontare complessivo alla data del 21 luglio 2017 è pari ad Euro 10.115.000 circa. Tale saldo debitorio complessivo dovrà essere maggiorato all’atto dell’estinzione degli eventuali interessi debitori e competenze, oltre agli eventuali debiti che Valli di Sole, Peio e Rabbi S.p.a. in liquidazione dovrà nel frattempo onorare sino alla data di trasferimento del pacchetto azionario.

Il Curatore fallimentare precisa nondimeno che al presente procedimento trovano applicazione le disposizioni previste dagli artt. 107 e 108 l. fall. Vignola (MO)-Trento,, 3 agosto 2017

Per il Fallimento Aeroterminal Venezia S.p.a. in liquidazione

Il Curatore fallimentare

Professor Dott. Luca Mandrioli

© RIPRODUZIONE RISERVATA