Questo sito contribuisce alla audience de

Blossom N1 GS

GiganteLIVELLO 6/7

Blossom N1 GS

sci blossom N1 GS

Cosa dice l'azienda

Una discesa sugli sci da gara, realizzata con la stessa struttura è un po 'più agevole grazie ad un taglio laterale più rilevante. Queste caratteristiche rendono questo modello adatto a sciatori esperti come corridore di alto livello, maestro di sci di alto livello, sciatore di alto livello con tecnica da gara. Il nostro modello GS N ° 1 dà il meglio di sé nelle curve medio-lunghe ad alta velocità. anche su neve dura e ghiacciata. Grazie alla sua struttura a sandwich e alla Wood Core Technology, il N ° 1 GS garantisce grande stabilità a qualsiasi velocità. (Questo modello da gara carve è spesso il fratello minore dello sci da corsa GS perché la sua forma ei suoi materiali lo rendono un po 'più indulgente).

Capacita: ESPERTO (L5), LIVELLO 6/7

misure disponibili: 166,173,178,183

posizione di marcia: No

Raggio: 18m @ 178

Sidecut:114/69/99 @ 178

Bindings:V614BLOSS VSP412 BLO YELLOW

Il risultato del test NeveItalia

  • Rispondenza profilo
    SI al 68 %
  • Stabilità
  • Comfort
  • Maneggevolezza
  • Conduzione
  • Impulso
  • Curve strette
  • Curve medie
  • Curve ampie
  • Presa di spigolo
Video - le opinioni a caldo del NeveItalia Test Team

Il Blossom N1 GS è la proposta rinnovata per la stagione 2020/21 in campo racecarver GS, con struttura derivata dal mondo racing ma con sciancratura non a norma FIS.
E’ un prodotto che offre “stabilità e buona presa di spigolo in ingresso curva” spiega Laura Jardi nella scheda, “divertente nell’arco medio” precisa Elena Re e per Isabel Anghilante è uno sci “molto vicino ad un GS, quindi performante”.
E’ un prodotto che si esprime al meglio alle alte velocità e nelle curve ampie, frangenti in cui è maneggevole ed è sempre sotto il piede (Andrea Mattasoglio), è molto reattivo soprattutto verso fine curva, fin quasi ad essere nervoso (Valeria Poncet),  tiene molto bene la curva (Davide Mazzarrisi) , mentre per più di un testatore lo sci è poco intuitivo, soprattutto negli spazi stretti dove “è una bella sfida riuscire a domarlo” per Elena Re.
Ha un’ottima presa di spigolo che coniugata alla stabilità offre buoni risultati sulle piste belle tirate, dove per gli sciatori più forti e prestanti è uno sci “morbido e facile da deformare” come scrive Massimiliano Novena sulla sua scheda al termine del test.
Lo sci viene consigliato ad un pubblico di livello elevato, che non teme la rigidità della struttura e il dover domare lo sci, in cambio avrà una super tenuta, aderenza al terreno e performance molto elevate.

Foto e opinioni di chi l'ha provato

“Stabile e abbastanza...”

Laura Jardi

Laura Jardi Istruttore Nazionale di Sci Alpino

“Grande stabilità...”

Andrea Mattasoglio

Andrea Mattasoglio Maestro di sci

“Molto nervoso e...”

Valeria Poncet

Valeria Poncet Allenatore di II Livello

“Sci morbido e facile da...”

Max Novena

Max Novena Istruttore Nazionale di Sci Alpino

“Il suo forte è...”

Christian Aldegheri

Christian Aldegheri Consumer, ski tester NeveItalia

“Molto vicino ad uno sci...”

Isabel Anghilante

Isabel Anghilante Allenatore di II° Livello Sci

“Divertente nel medio,...”

Elena Re

Elena Re Istruttore Nazionale di Sci Alpino

“Intuitivo e facile...”

Davide Mazzardisi

Davide Mazzardisi Consumer e Allenatore  I° Livello STF di sci d’erba

Tutti i tester
Laura Jardi Laura Jardi Istruttore Nazionale di Sci Alpino
Andrea Mattasoglio Andrea Mattasoglio Maestro di sci
Valeria Poncet Valeria Poncet Allenatore di II Livello
Max Novena Max Novena Istruttore Nazionale di Sci Alpino
Christian Aldegheri Christian Aldegheri Consumer, ski tester NeveItalia
Isabel Anghilante Isabel Anghilante Allenatore di II° Livello Sci
Elena Re Elena Re Istruttore Nazionale di Sci Alpino
Davide Mazzardisi Davide Mazzardisi Consumer e Allenatore  I° Livello STF di sci d’erba

Più letti in Materiali Aziende

In Francia una nuova cabinovia green a 10 posti

In Francia una nuova cabinovia green a 10 posti

Nella ski area Peisey-Vallandry (Paradiski), il nuovo impianto di risalita andrà a sostituire la vecchia seggiovia e condurrà gli sciatori a 2138 metri d’altezza in soli 6 minuti.