Questo sito contribuisce alla audience de

Simone Origone sempre più nel mito: a Vars un nuovo trionfo e la 14esima Coppa del Mondo è in tasca

Foto di Redazione
Info foto

Pentaphoto

Sci di velocitàcoppa del mondo 2022/23

Simone Origone sempre più nel mito: a Vars un nuovo trionfo e la 14esima Coppa del Mondo è in tasca

Sci velocità: il fuoriclasse valdostano batte ancora il francese Billy e, con una gara d'anticipo, porta a casa un'altra sfera di cristallo. Vince anche Valentina Greggio che tiene aperti i giochi per la coppa femminile.

Il poker stagionale che vale la conquista della quattordicesima (sì, 14...) Coppa del Mondo nello sci velocità.

Messa da parte la delusione del mancato titolo iridato, Simone Origone si prende la rivincita sul neo campione del mondo Simon Billy, battendo il francese sulle nevi di Vars, proprio dove il padrone di casa aveva beffato il fuoriclasse azzurro pochi giorni fa.

Il 42enne valdostano si prende di forza gara-1 dell'ultimo appuntamento dell'annata 2022/23 e, con 100 punti di margine in classifica su Billy, diventa irraggiungibile avendo in ogni caso più vittorie del transalpino con la sola prova di mercoledì rimasta in calendario.

Origone ha raggiunto in finale i 209,680 km/h, con i quali ha preceduto BIlly, fermatosi a 205,790 km/h, e il ceco Radim Palan, terzo con 205,330 km/h. Per la superstar del movimento italiano, si tratta del 55esimo trionfo in CdM, con 108 podi totali. Nella top-20 di giornata si è registrata anche la presenza di altri tre azzurri: Emilio Giacomelli è tredicesimo con 195,630 km/h, Antonio Renaldo quattordicesimo con 194,840 km/h e Samuele Capello chiude con 191,400 km/h.

Vittoria anche per Valentina Greggio nella gara femminile. L'ossolana, che in questa stagione non era ancora riuscita a salire sul gradino più alto del podio, Mondiale compreso, è riuscita a beffare con una velocità di 200.460 km/h la svedese Britta Backlund, nel frattempo già scesa e autrice di 197,480 km/h. La padrona di casa Clea Martinez ha concluso terza con 195,150 km/h.

Greggio, con questo risultato, tiene aperta la lotta per la Coppa del Mondo con uno svantaggio di 60 lunghezze (420 a 360) rispetto a Backlund, alla quale mercoledì basterà un piazzamento tra le prime sei per brindare alla sfera di cristallo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
688
Consensi sui social

Ultimi in Sport invernali

Faivre ancora out, Odermatt per la decima, Kristoffersen vuole sbloccarsi: Francia, Svizzera e Norvegia per gli States

Faivre ancora out, Odermatt per la decima, Kristoffersen vuole sbloccarsi: Francia, Svizzera e Norvegia per gli States

Neppure a Palisades Tahoe ci sarà il rientro dell'ex iridato, con soli tre transalpini al via del gigante di sabato. La Svizzera ritrova Daniele Sette, al debutto stagionale dopo il grave infortunio estivo. E gli scandinavi puntano sul campione del mondo di slalom e su Steen Olsen, reduce dal 2° posto di Bansko e vincitore proprio sulle nevi californiane un anno fa (tra i pali stretti).