Questo sito contribuisce alla audience de

Pattinaggio VelocitÓ: Andrea Giovannini vince la Mass Start di Coppa del Mondo a Obihiro

Pattinaggio VelocitÓ: Giovannini vince la Mass Start di Obihiro
Info foto

FISG

Speed Skating#WCSpeed #SpeedSkating #PistaLunga

Pattinaggio VelocitÓ: Andrea Giovannini vince la Mass Start di Coppa del Mondo a Obihiro

Secondo nella classifica di Coppa del Mondo nella specialità lo scorso anno, Andrea Giovannini conquista al fotofinish la prima Mass Start della nuova stagione.

Unico azzurro in pista, Giovannini, dopo avere ottenuto il secondo posto nel primo sprint intermedio, mantiene il controllo delle operazioni per tutta la prova e beffa tutti al fotofinish precedendo di un solo centesimo sul traguardo l’olandese Schouten, secondo, con il sudcoreano Cheonho Um terzo a quattro centesimi. Per il venticinquenne delle Fimma Gialle si tratta della quarta vittoria in Coppa del Mondo, tutte ottenute in questo format di gara, dopo Seul nel 2015, Astana due stagioni fa e Calgary lo scorso anno.

Nelle prove veloci, la Coppa del Mondo 2018/2019 parte nel segno del russo Pavel Kulizhnikov che si impone nella seconda gara dei 500 metri e nei 1000 metri e a completare il bottino personale conquista la seconda posizione nella prima prova dei 500 metri dove si impone il norvegese Havard Lorentzen (terzo il sabato). Parlano giapponese le altre posizioni del podio con Tatsuya Shinhama terzo il venerdì e Ryohei Haga secondo il sabato. Nella distanza doppia il secondo posto va all'olandese Kjeld Nuis e la terza posizione al connazionale Thomas Krol. Ancora una vittoria russa e posizione d'onore orange nei 1500 metri dove vince Denis Yuskov che precede ancora Kjeld Nuis e Patrick Roest. Il ventidueenne campione del mondo Allround, già designato come l'erede di Sven Kramer conquista la prima vittoria in carriera in Coppa del Mondo nei 5000 metri dove precede il russo Aleksandr Rumyantsev e il connazionale Marcel Bosker.

In una tappa che ha parlato russo e olandese, la Russia si impone a sorpresa nella Team Pursuit davanti all'armata orange e alla Norvegia mentre l'Olanda vince la Team Sprint precedendo Norvegia e Canada. Andrea Giovannini, Michele Malfatti e Francesco Betti sono sesti nella Team Pursuit mentre gli azzurri non hanno preso il via nella Team Sprint. 

Oltre alla vittoria nella Mass Start, Andrea Giovannini firma il settimo posto nei 5000 metri con Michele Malfatti e Davide Ghiotto decimo e dodicesimo mentre Daniel Niero è ventunesimo nella Division B.  Sempre in Division B ma nei 1500 metri Giovannini è tredicesimo, Francesco Betti diciassettesimo e Alessio Trentini venticinquesimo. Nei 1000 metri David Bosa si classifica decimo nella Division B dopo avere ottenuto il quinto e il settimo nella Division B delle due gare sui 500 metri.

La giapponese Nao Kodaira continua la sua impressionante imbattibilità sui 500 metri dove non perde dall'inizio della stagione 2016-2017. Con le due vittorie ottenute a Obihiro raggiunge le diciassette vittorie su diciassette partecipazioni in prove di Coppa del Mondo alle quali si aggiungono l'Oro alle Olimpiadi di PyeongChang, due titoli mondiali ai Campionati Single Distance e le quattro vittorie nelle quattro prove sui 500 metri in due Campionati Mondiali Sprint. Una superiorità che non ha eguali in altre discipline. Sale due volte sul secondo gradino del podio la campionessa europea Single Distance, l'austriaca Vanessa Herzog mentre la terza piazza va nella prima gara alla giapponese Maki Tsuji e nella seconda alla russa Olga Fatkulina.

Vanessa Herzog si prende la rivincita nei 1000 metri conquistando la terza vittoria in carriera in una gara di Coppa del Mondo dopo le due ottenute lo scorso anno a Erfurt in contumacia del team giapponese; sale ancora sul podio, con il secondo posto Nao Kodaira, mentre è terza Miho Takagi, la dominatrice nella scorsa stagione dei 1500 metri di Coppa del Mondo. La giapponese deve accontentarsi del secondo posto dietro alla sorpresa statunitense Brittany Bowe. Terzo posto per la russa Yekaterina Shikhova. Nei 3000 metri si impone la campionessa olimpica dei 5000 metri, l'olandese Esmee Visser che batte la russa Natalia Voronina e la ceca Martina Sablikova. Nella Mass Start sul podio si vedono le stesse atlete che hanno popolato il podio olimpico di PyeongChang: vince ancora la giapponese Nana Takagi mentre si scambiano le posizioni l'olandese Irene Schouten seconda e la coreana Bo-Reum Kim. Francesca Lollobrigida cerca di sorprendere nell'ultimo giro le avversarie ma di deve accontentare del quarto posto, Settimo posto per Francesca Bettrone.

Francesca Lollobrigida e Francesca Bettrone con Noemi Bonazza ottengono un lusinghiero quarto posto a mezzo secondo dal podio. nella Team Sprint dove la vittoria va alla Russia che precede il Giappone e l'Olanda. Le tre ragazze azzurre ottengono anche l'ottavo posto nella Team Pursuit vinta dalle padrone di casa davanti a Olanda e Russia. Nella prima prova sui 500 metri  Bonazza e Bettrone si sono classificate rispettivamente 15ª e 18ª nella Division B.  Francesca Lollobrigida è terza nella Division B dei 1500 metri (decima Noemi Bonazza) e ottava nella division A dei 3000 metri. Dodicesimo e sedicesimo posto per Bonazza e Bettrone nella Division B dei 1000 metri.

#WCSPEED #SPEEDSKATING #PISTALUNGA
© RIPRODUZIONE RISERVATA
24
Consensi sui social