Questo sito contribuisce alla audience de

La Germania domina la gara a squadre. L'Italia chiude al quinto posto

La Germania domina la gara a squadre. Italia chiude al quinto posto
Info foto

Getty Images

SlittinoSlittino - Sochi

La Germania domina la gara a squadre. L'Italia chiude al quinto posto

La Germania fa quattro su quattro nello slittino. Dopo le vittorie a mani basse nelle prove di singolo maschile, singolo femminile e del doppio è arrivata la tanto attesa quarta medaglia d'oro nella staffetta.

La squadra tedesca composta dai tre neo-campioni olimpici Natalie Geisenberger, Felix Loch e dal doppio Tobias Wendl e Tobias Artl ha dominato la gara a squadre iscrivendo per la prima volta il proprio nome nell'albo d'oro olimpico di questa disciplina.

La corazzata teutonica non ha avuto praticamente rivali dominando in ogni frazione e distaccando i primi degli avversari di oltre un secondo. La Germania ha preceduto sul traguardo i russi Tatiana Ivanova, Albert Demtschenko e Denisyev-Antonov autori di una prova maiuscola che però non è bastata per fronteggiare il Wunderteam tedesco.

Sul terzo gradino del podio si è issata la Lettonia, sorpresa parziale di questa manifestazione, dato che nei giorni precedenti gli atleti baltici si erano segnalati per le buone prestazioni espresse nelle discipline tradizionali dello slittino.

I lettoni hanno preceduto di appena 100 millesimi la squadra canadese accreditata alla vigilia di un posto sicuro sul podio. L'equipe nord-americana ha pagato oltremodo gli errori commessi dalla sua atleta di punta Alex Gough che non ha disputato una frazione all'altezza del proprio blasone lanciando Samuel Edney con un distacco di oltre mezzo secondo dalla vetta. Nell'ultima frazione i giovani Walker-Snith non sono riusciti ad arginare il distacco e così il Canada è tornato a casa senza una medaglia a Cinque cerchi.

Quinto posto a 135 millesimi dalla Lettonia per l'Italia che schierava in prima frazione Sandra Gasparini, in seconda Armin Zoeggeler ed in ultima Christian Oberstolz e Patrick Gruber. Nella prova femminile Gasparini si è difesa, ma clamorosamente è venuto meno il fuoriclasse Zoeggeler, incapace di fare la differenza come avrebbe dovuto. Il doppio Oberstolz-Gruber non è poi stato in grado di ricucire il grande gap iniziale.

Gara deludente per l'Austria che in prima frazione non schierava Nina Reithmayer ma la giovane Miriam Kastlunger autrice di una manche da dimenticare che ha fatto sprofondare la squadra biancorossa in settima posizione alle spalle degli Stati Uniti.

 

Classifica finale team relay slittino

1 N. GEISENBERGER 54.095 (1)
F. LOCH 55.639 (10)
T. WENDL / T. ARLT 55.915 (14) 2:45.649 +0.000
2 T. IVANOVA 54.429 (3)
A. DEMCHENKO 55.775 (13)
A. DENISYEV / V. ANTONOV 56.475 (23) 2:46.679 +1.030
3 E. TIRUMA 54.745 (5)
M. RUBENIS 56.048 (16)
A. SICS / J. SICS 56.502 (24) 2:47.295 +1.646
4 A. GOUGH 54.643 (4)
S. EDNEY 56.197 (18)
T. WALKER / J. SNITH 56.555 (25) 2:47.395 +1.746
5 S. GASPARINI 54.823 (6)
A. ZOEGGELER 56.039 (15)
C. OBERSTOLZ / P. GRUBER 56.558 (26) 2:47.420 +1.771
6 E. HAMLIN 54.338 (2)
C. MAZDZER 56.245 (19)
C. NICCUM / J. TERDIMAN 56.972 (30) 2:47.555 +1.906
7 M. KASTLUNGER 55.596 (8)
W. KINDL 56.434 (20)
A. LINGER / W. LINGER 56.447 (21) 2:48.477 +2.828
8 N. WOJTUSCISZYN 54.937 (7)
M. KUROWSKI 56.737 (27)
P. POREBA / K. MIKRUT 58.079 (34) 2:49.753 +4.104
9 V. KOTENOVA 55.600 (9)
O. HYMAN 56.926 (29)
L. BROZ / A. BROZ 57.279 (31) 2:49.805 +4.156
10 V. GBUROVA 55.757 (12)
J. NINIS 56.472 (22)
M. ZEMANIK / J. PETRULAK 57.936 (32) 2:50.165 +4.516
11 O. SHKHUMOVA 55.671 (11)
A. KIS 56.882 (28)
O. OBOLONCHYK / R. ZAKHARKIV 58.502 (36) 2:51.055 +5.406
12 SUNG E. 56.174 (17)
KIM D. 57.986 (33)
PARK J. / CHO J.M. 58.469 (35) 2:52.629 +6.980

 

2
Consensi sui social