Questo sito contribuisce alla audience de

La Germania chiude il trionfale weekend di Whistler con altre due vittorie, Italia ai piedi del podio per 28 millesimi...

La Germania chiude il trionfale weekend di Whistler con altre due vittorie, Italia ai piedi del podio per 28 millesimi...
Info foto

FIL / Josef Plaickner

SlittinoCOPPA DEL MONDO 2023/24

La Germania chiude il trionfale weekend di Whistler con altre due vittorie, Italia ai piedi del podio per 28 millesimi...

Si chiude nel segno della Germania il secondo appuntamento stagionale della Coppa del Mondo di slittino su pista artificiale. A Whistler in Canada, la corrazzata tedesca ha letteralmente dominato la prova femminile e poi si è confermata ingiocabile nella prova squadre dominando la prima staffetta della stagione.

Una vittoria di portata storica perchè per la prima volta il Team Relay si è svolto con l'inedito format dei quattro frazionisti anzichè dei tre come avveniva fino alla passata stagione. Da quest'anno infatti, la Federazione Internazionale ha deciso di allargare la staffetta anche la doppio femminile e pertanto il sistema di gara è stato modificato radicalmente. Al lancio è stata confermata la frazione del singolo femminile, in seconda frazione invece il singolo maschile è stato sostituito dal doppio maschile, in terza è stato posticipato il singolo maschile e in quarta la new entry del doppio femminile. 

Con questi sostanziali cambiamenti i favori del pronostico sembravano propendere per la Germania che poteva schierare tutti i vincitori dell'appuntamento canadese, mentre l'Austria veniva accreditata come seconda forza in campo e con Lettonia ed Italia che erano candidate a giocarsi il terzo gradino del podio. E invece Germania a parte, si è assistito ad una splendida gara tutt'altro che scontata soprattutto per la seconda e la terza piazza. 

Se la formazione tedesca costituita da Julia Taubitz, Tobias Wendl-Tobias Arlt, Max Langenhan e da Jessica Degenhardt - Cheyenne Rosenthal ha letteralmente dominato rifilando la bellezza di 550 millesimi alla prima dei battuti, Austria (Egle, Steu-Kindl, Mueller, Egle-Kipp), Stati Uniti e Italia hanno dato vita ad un'appassionante lotta sul filo dei millesimi che ha visto i biancorossi salire sul secondo gradino del podio e i sorprendenti "yankee" completare la top-three, con l'Italia che ha mancato l'appuntamento col podio per appena 28 millesimi. Decisiva ai fini del risultato finale è stata la frazione del singolo femminile dove Emily Sweeney ha guadagnato un importante margine di vantaggio nella sfida diretta con la giovane azzurra Verena Hofer, distacco che poi gli azzurri hanno provato a ridurre con delle ottime prove di Ivan Nagler - Fabian Malleier, Dominik Fischnaller e del doppio Andrea Voetter - Marion Oberhofer ma che non sono bastate per ribaltare il risultato.

Delude invece la Lettonia, seconda fino a 3/4 di gara ma poi naufragata in quinta posizione a causa di un'ultima frazione tutt'altro che precisa. 

Nella gara del singolo femminile che ha preceduto di qualche ora quella del team relay, ennesimo monologo tedesco con Julia Taubitz che ha preceduto sul podio le connazionali Berreiter (+111) e Fraebel (+113). La tre volte vincitrice della Coppa del Mondo, quest'oggi ha centrato il secondo successo stagionale grazie a due manche molto precise che le hanno permesso di superare tutte le rivali. Una vittoria meritatissima ma per nulla scontata dato che la desuetudine a correre sulla pista canadese ha agevolato le atlete nordamericane e ha limato i distacchi. Dopo la prima run infatti le prime sei della classifica erano raccolte in un fazzoletto di un solo decimo rendendo la gara molto imprevedibile.

E nella seconda discesa non sono mancati i colpi di scena, con le tedesche Merle Fraebel e Anna Berreiter che hanno quasi fatto saltare il banco rimontando dalla sesta e quinta posizione fino al podio. A farne le spese sono state soprattutto l'americana Emily Sweeney che da seconda provvisoria si è ritrovata ai piedi del podio, e l'austriaca Madeleine Egle che da terza e finita in quinta piazza precedendo la lettone Vitola. 

In Casa Italia si registrano il 14mo posto di Verena Hofer staccata di 403 millesimi dalla vetta, il 17mo della veterana Sandra Robatscher e il 21mo di Nina Zoeggeler.

Terminata la trasferta nord-americana la Coppa del Mondo di slittino si prende una pausa. Il prossimo appuntamento è previsto per il primo weekend di giugno sulla pista di Winterberg in Germania.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
34
Consensi sui social

Più letti in slittino

La CdM di slittino non si ferma: 14 gli azzurri per Oberhof, i doppi della nazionale cercano altri podi

La CdM di slittino non si ferma: 14 gli azzurri per Oberhof, i doppi della nazionale cercano altri podi

Il prossimo week-end in Germania un nuovo appuntamento del massimo circuito, replicato la settimana successiva nella stessa località della Turingia: Voetter/Oberhofer sono reduci dal trionfo di Altenberg, ma anche Rieder/Kainzwaldner in gran forma e Dominik Fischnaller che vuole sbloccarsi. I convocati.