Questo sito contribuisce alla audience de

A Winterberg sempre Germania

A Winterberg  sempre Germania
Info foto

Getty Images

SlittinoSlittino - World Cup

A Winterberg sempre Germania

Tobias Wendl e Tobias Artl hanno vinto la Coppa del mondo di doppio, con Eggert/Benecken a trionfare a Winterberg. E tra le donne è bis per Tatjana Huefner.

Parla tedesco fino all'ultimo la World Cup 2016 di slittino. Oggi a Winterberg si sono disputate le ultime prove femminili e di doppio e si è assegnato l'ultimo titolo ancora in dubbio, quello delle coppie. Con il secondo posto di giornata a laurearsi campioni sono stati i tedeschi Wendl/Artl che chiudono la stagione con 1037 punti, precedendo gli altri tedeschi Eggert/Benecken che si fermano a 962.

Per Toni Eggert e Sascha Benecken, però, la soddisfazione di vincere oggi, conquistare il quinto successo stagionale e staccando così la coppia austriaca Penz/Fischler che chiudono terzi in graduatoria. Quarta la coppia azzurra formata da Christian Oberstolz e Patrick Gruber, con gli italiani che oggi però non vanno più in là del decimo posto, preceduti anche dagli altri azzurri Rieder e Rastner che ottengono il sesto posto e il settimo nella classifica generale.

Discorso quasi identico in campo femminile, dove i giochi però erano ormai fatti da una settimana e la tedesca Natalie Geisenberger si è aggiudicata la Coppa del Mondo davanti alla russa Tatiana Ivanova e alla connazionale Tatjana Huefner. Quest'ultima si deve accontentare del bronzo per soli due punti, precedendo le americane Hamlin e Britcher, rispettivamente quarte e quinte.

Ma come una settimana fa ad Altenberg la gara odierna è stata dominata da Tatjana Huefner, che ottiene il miglior tempo nella prima manche e poi controlla il ritorno di Natalie Geisenberger nella seconda. Terza, nonostante due manche non entusiasmanti la russa Ivanova, che difende il secondo posto generale soprattutto grazie agli errori di Eliza Cauce che dopo aver chiuso al secondo posto la prima prova ottiene solo l'ottavo tempo nella seconda e scivola ai piedi del podio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social