Domenica 15 Settembre, 15:57
Utenti online: 806
Max Valle
Max Valle
Giornalista professionista

foto di Getty Images

Si ritira la doppia campionessa olimpica Lizzy Yarnold

Si ritira la doppia campionessa olimpica Lizzy Yarnold

Come riportato dalla federazione britannica bob e skeleton la doppia campionessa olimpica Lizzy Yarnold ha annunciato il proprio ritiro dall’attività agonistica.

30 anni il prossimo 31 ottobre, la britannica cominciò a dedicarsi allo skeleton nel 2010 dopo aver praticato l’eptathlon dell’atletica leggera. Ha vinto i Mondiali juniores del 2012, la Coppa del Mondo del 2014, i titoli mondiali ed europei del 2015 e si è portata a casa anche due bronzo iridati nel 2012 e nel 2017. Ma soprattutto ha vinto l’oro olimpico a Sochi 2014, succedendo alla sua connazionale Amy Williams, e a PyeongChang 2018 diventando l’atleta olimpica più decorata del suo paese alle Olimpiadi invernali. quella in Corea è stata la sua ultima gara di una carriera interrotta per la stagione 2015-2016 per il troppo stress e ripresa nel 2016-2017. Ora spera di assumere un ruolo, magari come scopritrice di talenti, in ambito federale.

Un’altra doppia campionessa olimpica ma del bob a due, a Vancouver 2010 e a Sochi 2014 entrambe con Heather Moyse, la canadese Kaille Humphries, ha annunciato un break dalle competizioni dopo essere stata bronzo a PyeongChang con una nuova frenatrice, Phylicia George. La fuoriclasse nordamericana progetta di rientrare per il 2019-2020 con l’obiettivo dei Giochi bianchi del 2022 e del 2026. Oltre alle medaglie olimpiche Humphries ha vinto due ori (entrambi nel bob a due nel 2012 e nel 2013), tre argenti (due nel bob a due nel 2016 e 2017) e quattro bronzi mondiali (uno nel bob a due nel 2011, tutte le altre medaglie iridate sono arrivate nella gara a squadre di bob e skeleton). Ha inoltre messo in bacheca ben quattro Coppe di bob a due nel 2013, 2014, 2016 e 2018.

Per quanto riguarda lo slittino, il 30enne tedesco Toni Eggert, bronzo nel doppio a PyeongChang 2018 col suo storico "socio" Sascha Benecken, col quale ha vinto un oro mondiale nel 2017 oltre a due titoli nella gara a squadre nel 2012 e nel 2017, si è ribaltato in allenamento ad Altenberg e ha subito una frattura esposta al perone della gamba destra e i tempi di recupero previsti sono da sei a otto settimane. Per finire, il 30enne statunitense Chris Mazdzer, argento olimpico nel singolo in Corea del Sud, ha deciso di tornare a dedicarsi a entrambe le gare dello slittino, singolo e doppio, come aveva fatto da junior. Nel doppio gareggerà con Jayson Terdiman, il quale è stato suo compagno di equipaggio nelle gare juniores e che altrimenti sarebbe stato costretto al ritiro.

Twitter: @aquila1968

© RIPRODUZIONE RISERVATA