Questo sito contribuisce alla audience de

Mattia Gaspari medaglia di bronzo ai Mondiali Junior di Winterberg!

Mattia Gaspari  medaglia di bronzo ai Mondiali Junior di Winterberg!
Info foto

Getty Images

SkeletonSkeleton - Mondiali Junior

Mattia Gaspari medaglia di bronzo ai Mondiali Junior di Winterberg!

Giornata storica per il mondo dello skeleton italiano. Quest'oggi a Winterberg nei Campionati del Mondo Junior l'azzurro Mattia Gaspari ha conquistato il terzo posto regalando all'Italia la prima storica medaglia iridata nella rassegna giovanile.

Il ventiduenne di Cortina d'Ampezzo nella competizione odierna ha probabilmente disputato la migliore gara della carriera confermando ancora una volta gli enormi progressi già ampiamente palesati nel corso di questa stagione. Gaspari nonostante il problema alla caviglia che continua a rallentarlo in fase di spinta, nell'appuntamento clou di questo inverno se l'è giocata alla pari col russo Alexander Tregybov uno dei principali protagonisti della Coppa del Mondo di skeleton

Il veneto infatti in entrambe le manche in programma da metà pista fino al traguardo ha addirittura guadagnato terreno nei confronti del favoritissimo Tregybov dimostrando per l'ennesima volta di disporre di grandi capacità di guida che fanno ben sperare in ottica futura. Gaspari prosegue così il suo "Magic Moment" iniziato a metà dicembre col decimo posto di Koenigssee e proseguito poi con l'ottava posizione di Lake Placid e la nona di Park City, risultati che fanno del giovane portacolori del Bob Club Cortina il secondo atleta italiano più titolato di sempre nella storia dello skeleton, ovviamente dopo il leggendario Nino Bibbia

Data le serie di risultati appena elencata e considerata la giovane età di Gaspari ci si augura che ora qualche gruppo sportivo militare strizzi l'occhio al cortinese che con un supporto maggiore potrebbe continuare il suo cammino di crescita ed ottenere altre importanti soddisfazioni.

L'azzurro quest'oggi è stato preceduto solamente da Nikita Tregybov e dal tedesco Killian Von Schleinitz. Il russo ha posto le basi per la conquista del suo secondo titolo consecutivo nel corso della prima discesa dove ha guadagnato 21 centesimi sul rivale diretto. Nella run finale il bavarese infatti estraeva dal cilindro una manche perfetta che gli permetteva di portarsi a soli 8 centesimi dalla vetta. La top five veniva completata dai tedeschi Dominic Rady e da Martin Rosenberger due tra i principali protagonisti dell'Intercontinental Cup. 

Oltre a Gaspari la squadra italiana in questa occasione schierava anche l'altoatesino Manuel Schwaerzer che ha chiuso in rimonta al diciannovesimo posto, palesando interessanti progressi rispetto alle uscite precedenti. L'ex-slittinista convertitosi allo skeleton solamente nella passata stagione, ha infatti chiuso non lontanissimo dalla top15 dimostrando di avere ulteriori margini di miglioramento. Ventiduesima posizione per Andrea Vairoli che ha mancato la qualifica per la seconda run solamente per 33 centesimi.

Nella prova femminile netta affermazione per la lettone Lelde Priedulena. La ventitreenne baltica quest'oggi ha confermato sul campo il suo eccezionale stato di forma che le ha permesso in questa stagione di fare un netto salto di qualità e di affacciarsi con costanza alle posizioni di avvanguardia nelle classifiche di Coppa del Mondo.

Priedulena ha staccato di 35 centesimi l'olandese Kimberley Bos autentica sopresa di questa competizione. L'atleta "orange" ha infatti preceduto sul podio la tedesca Anna Fernstaedt che alla vigilia era considerata una delle papabili per la vittoria. Nessuna medaglia per la fortissima squadra russa che ha raccolto solamente tempi record in fase di spinta, piazzandosi solamente al quarto posto con Elena Nikitina e al sesto con Yulia Kanakina.

IBSFSLIDING #GASPARI #WINTERBERG #JWCH #FISI
© RIPRODUZIONE RISERVATA
2
Consensi sui social