Questo sito contribuisce alla audience de

Tour de Ski: l'albo d'oro con Klaebo che bissa il 2019 e raggiunge Bolshunov. Nepryaeva per una prima storica

Tour de Ski: l’albo d’oro. Klæbo bissa il successo del 2019 e raggiunge Bolshunov. Nepryaeva regala la prima gioia alla Russia
Sci NordicoSci di fondo

Tour de Ski: l'albo d'oro con Klaebo che bissa il 2019 e raggiunge Bolshunov. Nepryaeva per una prima storica

La scalata all’Alpe del Cermis ha decretato i nuovi vincitori della 16esima edizione del Tour de Ski. In campo maschile Johannes Hoesflot Klaebo si è imposto per la seconda volta, replicando il successo del 2019 e pareggiando quanto fatto dal grande rivale russo. Tra le donne primo successo della Russia grazie a Natalia Nepryaeva, strepitosa nelle sei tappe tra Lenzerheide, Oberstdorf e Val di Fiemme.

Un’edizione da ricordare per Johannes Klaebo che in questo Tour de Ski non ha solo ottenuto il successo finale e quattro vittorie di tappa sulle sei disputate, ma è diventato anche il fondista più vincente della storia, superando Bjørn Daehlie.

50 vittorie individuali all inclusive, 47 in Coppa del Mondo, 2 Tour de Ski. Il norvegese ha infatti replicato il trionfo del 2019, raggiungendo il suo più grande rivale, Alexander Bolshunov (2° nella classifica finale), vincitore sul Cermis nel 2020 e 2021. Davanti ai due dominatori dello sci di fondo contemporaneo rimangono il norvegese Martin Johnsrud Sundby, tre volte primo tra il 2014 e il 2016, e l’elvetico Dario Cologna, leader dell’albo d’oro con quattro affermazioni. La Norvegia diventa la nazione con più successi nella corsa a tappe dello sci di fondo, cinque, una in più della Svizzera.

Successo russo al femminile, il primo della storia del Tour de Ski, grazie a Natalia Nepryaeva. La ventiseienne, dopo due secondi posti ottenuti nel 2019 e 2020, ha finalmente sfatato il tabù per la sua nazione, costruendo il successo finale grazie a due vittorie di tappa e difendendosi dagli attacchi di Ebba Andersson e Heidi Weng nella scalata finale all’Alpe del Cermis. La norvegese ha vinto la tappa finale ed è così salita sul gradino più basso del podio del Tour de Ski, conquistando la sesta top 3 della carriera. Secondo podio per Ebba Andersson, che dopo aver chiuso 3a nel 2021 ha scalato una posizione, chiudendo al posto d’onore.

La Russia è la sesta nazione in campo femminile a poter vantare un successo nel Tour de Ski, dopo la Norvegia (7 vittorie), la Polonia (4, grazie al poker di Justyna Kowalczyk tra il 2010 e il 2013), Finlandia (2), Svezia e Stati Uniti, entrambe con un’affermazione. A livello individuale la graduatoria delle plurivincitrici è guidata proprio dalla polacca (4), davanti a Therese Johaug (3) e alla coppia Virpi Kuitunen e Heidi Weng, appaiate a quota 2.

Albo d’oro maschile:

2022      Johannes Høsflot Klæbo (NOR)         

2021      Alexander Bolshunov (RUS)                      

2020      Alexander Bolshunov (RUS)                      

2019      Johannes Høsflot Klæbo (NOR)         

2018      Dario Cologna (SUI)                                      

2017      Sergey Ustiugov (RUS)                                 

2016      Martin Johnsrud Sundby (NOR)               

2015      Martin Johnsrud Sundby (NOR)               

2014      Martin Johnsrud Sundby (NOR)

2013      Aleksandr Legkov (RUS)                              

2012      Dario Cologna (SUI)                                      

2011      Dario Cologna (SUI)                                      

2010      Lukas Bauer (CZE)                          

2009      Dario Cologna (SUI)                       

2008      Lukas Bauer (CZE)                                          

2007      Tobias Angerer (GER)             

      

Albo d’oro femminile:

2022     Natalia Nepryaeva (RUS)

2021      Jessica Diggins (USA)

2020      Therese Johaug (NOR)

2019      Ingvild Flugstad Østberg (NOR)

2018      Heidi Weng (NOR)

2017      Heidi Weng (NOR)

2016      Therese Johaug (NOR)

2015      Marit Bjørgen (NOR)

2014      Therese Johaug (NOR)

2013      Justyna Kowalczyk (POL)

2012      Justyna Kowalczyk (POL)

2011      Justyna Kowalczyk (POL)

2010      Justyna Kowalczyk (POL)

2009      Virpi Kuitunen (FIN)

2008      Charlotte Kalla (SWE)

2007      Virpi Kuitunen (FIN)

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
49
Consensi sui social