Questo sito contribuisce alla audience de

Pellegrino sfida subito Klaebo a Ruka: "Ho pochi riferimenti dopo l'infortunio, ma ora sto bene"

Foto di Redazione
Info foto

Getty Images

Sci Nordicocoppa del mondo 2022/23

Pellegrino sfida subito Klaebo a Ruka: "Ho pochi riferimenti dopo l'infortunio, ma ora sto bene"

Venerdì l'opening della Coppa del Mondo di sci di fondo con la sprint in classico: il valdostano, vice campione olimpico proprio dietro all'asso norvegese, ha recuperato dopo il guaio alla caviglia rimediato a Muonio. E De Fabiani aggiunge: "Dalla gestione Cramer stiamo imparando moltissimo".

Comincia un nuovo corso per la nazionale azzurra del fondo, pronta a gettarsi nella mischia di una Coppa del Mondo che, giocoforza, sarà condizionata dall'assenza dello squadrone russo e anche dai nuovi (discussi) regolamenti introdotti dalla FIS, scatterà venerdì mattina in quel di Ruka con le due Sprint, femminile e maschile, in tecnica classica.

Italia che punta a cercare subito un risultato di peso con Federico Pellegrino, due volte argento olimpico in fila, sempre alle spalle di quel Johannes Hoesflot Klaebo che, nonostante i problemi fisici che ne hanno condizionato la preparazione, rimane il favorito per questo opening. Lo stesso leader azzurro è stato colpito da un piccolo infortunio, rimediato quasi due settimane fa nelle FIS di Muonio, ma ora pienamente recuperato per approcciare al meglio non solo la Sprint di domani, ma anche le gare distance del week-end (sabato la 10 km in classico, domenica la 20 km a inseguimento in tecnica libera.

Nazionale guidata da Markus Cramer che schiererà cinque uomini e due donne: Federico Pellegrino, Francesco De Fabiani, Giandomenico Salvadori, Paolo Ventura e Davide Graz a livello maschile, la coppia formata da Caterina Ganz e Anna Comarella per le tre prove femminili.

E' la soluta bella pista qui a Ruka – spiega il vice campione olimpico, fiducioso nonostante non sia mai salito sul podio nella località finlandese - Mi piace perchè selettiva nella parte finale, con un salitone che porta verso il traguardo. Il fastidio alla caviglia accusato a Muonio settimana scorsa si è sistemato, però non ho riferimenti cronometrici recentissimi, per cui non conosco bene il mio valore attuale. E' certo che ho tanta voglia di cominciare nel modo giusto la stagione, mi sono preparato bene durante l'estate e l’autunno, non ho mai accusato grossi acciacchi.

A Ruka non è freddissimo, la temperatura è appena sotto gli 0°, per cui le condizioni sono ideali. Per quanto riguarda le nuove regole sarà importante capire se si riveleranno veramente utili. Le qualifiche delle team sprint, contrariamente al passato, terranno conto della somma dei 15 migliori tempi realizzati dalle coppie; credo sia una buona decisione per l'Italia perchè quasi sempre abbiamo preso parte alla seconda semifinale, che è temporalmente troppo a ridosso della finale e c'è meno tempo per recuperare dallo sforzo.

Anche la modifica dei punti assegnati nelle gare individuali è molto importante, credo possano andare nella direzione di uno sci di fondo più interessante da vedere alla televisione. Qualcosa doveva cambiare e qualcosa sta cambiando”.

Anche Francesco De Fabiani è pronto a dire la sua, in particolare sulla distanza. “Ho fatto un buon carico di lavoro, diciamo che in termini di ore di allenamento i numeri rispecchiano quelli della stagione scorsa, ma sinceramente mi sento anche meglio di un anno fa – racconta l'alpino valdostano a fisi.org - L'arrivo di Markus Cramer nelle vesti di allenatore della nazionale italiana è positivo, visto che con lui abbiamo imparato tantissimo e di questo ne gioverà tutto il team.

La questione dei punteggi premierà chi sarà presente nei quartieri alti della classifica di ogni gara e la costanza di risultati, prenderanno punti i primi 50. Per quanto riguarda le distanze, l'unica 15 km in calendario sarà quella in classico della Val di Fiemme. D'ora in poi correremo le 10 km, dove mi sento parecchio adatto a quel genere di sforzo, ma la novità della 20 km comunque mi affascina”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
28
Consensi sui social

FONDO, SCELTI DAI LETTORI

Prezzi Diaface lima diamantata  200

BOTTERO SKI

DIAFACE - lima diamantata 200

19.50 €

Lima diamantata diaface moonflex 200 grana 200, lunghezza 70 mm, sgrossatura intermedia.