Questo sito contribuisce alla audience de

La Marcialonga parla norvegese, Berdal e Gjeitnes in trionfo a Cavalese

Andreas Nygaard e Katerina Smutna si aggiudicano la Diagonela. Sabato al via la Marcialonga
Info foto

Alessandro Genuzio

Sci NordicoMarcialonga

La Marcialonga parla norvegese, Berdal e Gjeitnes in trionfo a Cavalese

L’edizione numero 47 della “classicissima” dello sci di fondo ha regalato uno spettacolo straordinario e si è decisa solo negli ultimi metri, tra i vicoli di Cavalese.

Lungo i 70 km tra la Val di Fiemme e la Val di Fassa in tanti hanno provato ad andare in fuga. Tuttavia la condizione della neve, che ha reso ancor più impegnativo il tracciato e portato la gara oltre le tre ore, non ha permesso di fare grande differenza. Sia la gara maschile che quella femminile si sono quindi decise al termine della “salita della cascata”, vero spauracchio per professionisti e amatori.

Tra gli uomini il norvegese Tore Bjoerseth Berdal, vincitore lo scorso anno della Vasaloppet, ha lanciato lo sprint ai 250 m e con un’azione di potenza e agilità ha imboccato il rettilineo conclusivo al comando, non lasciando scampo ai connazionali Tord Asle Gjerdalen (già tre volte padrone della Marcialonga) e Petter Eliassen, campione uscente. Ha chiuso nella top 10 Sjur Roethe, reduce dallo skiathlon di ieri chiuso in 3a piazza, mentre Dario Cologna è finito 25°.

In campo femminile si è invece assistito a un duello, anche in questo caso tutto norvegese, tra Astrid Oeyre Slind e Kari Vikhage Gjeitnes. Quest’ultima ha tentato un’azione da lontano a 7 km dall’arrivo ma è poi stata raggiunta con un’azione poderosa dalla rivale. Dopo essere scollinate insieme alla “salita della cascata”, quando le pendenze si sono addolcite Gjeitnes ha incrementato le frequenze e ha trionfato con 7” di margine su Slind e oltre 40” sulla svedese Lina Korsgren.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
28
Consensi sui social

Approfondimenti

Cavalese Cermis
Cavalese Cermis COMPRENSORIO

Cavalese Cermis

Cavalese