Questo sito contribuisce alla audience de

Frida Karlsson, che impresa nella 30 km di Oslo. Battuta nel finale Johaug

Frida Karlsson, che impresa nella 30 km di Oslo. Battuta nel finale Johaug
Sci NordicoSci di fondo

Frida Karlsson, che impresa nella 30 km di Oslo. Battuta nel finale Johaug

Nel tempio dello sci nordico la ventunenne svedese ha realizzato un'impresa che resterà negli annali della disciplina. Una gara bellissima, che sembrava già scritta, ma alla fine si è rivelata incertissima fino agli ultimi metri.

Come da copione Therese Johaug ha approcciato la gara all'attacco e dopo pochi chilometri ha salutato la compagnia delle avversarie. La fuga solitaria della norvegese ha preso sempre più consistenza, arrivando a sfiorare il minuto di vantaggio. La tavola sembrava apparecchiata per l'ennesimo sigillo stagionale della fuoriclasse, ma così non è stato.

Nell'ultima parte di gara, dopo il cambio degli sci, la situazione si è completamente capovolta in favore delle inseguitrici. All'inizio della tornata conclusiva Ebba Andersson e Frida Karlsson sono andate all'attacco, tanto che sono riuscite quasi a dimezzare il distacco dalla battistrada. 

Karlsson ha deciso che l'impresa era possibile e si è messa a caccia di Johaug. Dopo aver completato la rimonta ad un km dal traguardo, nel finale non ha avuto problemi a precedere in volata la norvegese, centrando un successo molto prestigioso al termine di una stagione difficile. La preparazione dei materiali ha inciso indubbiamente sulle possibilità di rimonta, ma nulla toglie al numero realizzato dal talento svedese.

Svezia che ha colto anche la terza piazza grazie ad un ottima Ebba Andersson, che ha chiuso a 20" dalla coppia di testa. La svedese ha preceduto sul traguardo la connazionale Charlotte Kalla 4a, la russa Natalia Nepryaeva 5a e la tedesca Katharina Hennig 6a. Hanno chiuso tra le prime dieci anche le finlandesi Niskanen e Kylloenen, rispettivamente 7a e 9a, la sprinter slovena Anamarija Lampic 8a e l'elvetica Faehndrich 10a. 

Gara da dimenticare per le altre norvegesi, tutte oltre la 12a piazza e per le azzurre Caterina Ganz e Sara Pellegrini, che hanno chiuso ben oltre la zona punti.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
119
Consensi sui social