Questo sito contribuisce alla audience de

Ryoyu Kobayashi non perdona: esordio con vittoria per il fuoriclasse nipponico in gara 1 ad Hakuba

Ryoyu Kobayashi non perdona: esordio con vittoria per il fuoriclasse nipponico in gara 1 ad Hakuba
Info foto

fis-ski.com

Sci Nordico

Ryoyu Kobayashi non perdona: esordio con vittoria per il fuoriclasse nipponico in gara 1 ad Hakuba

Il quinto appuntamento del Summer Grand Prix esalta la nazionale di casa.

Solo Giappone e solo... Ryoyu Kobayashi, in gara 1 della tappa di Hakuba per una rassegna estiva del salto maschile che ha visto l'esordio, subito vincente, del fuoriclasse di Hachimantai.

Nel giorno della 200esima prova nella storia della kermesse su plastica, è stato dominio nipponico come previsto, anche per le tante assenze nell'unica trasferta fuori dall'Europa, dopo le gare di Wisla, Hinterzarten, Courchevel e Zakopane.

Certo, l'asso pigliatutto della scorsa stagione sarebbe partito da grande favorito anche in caso di presenza dei vari Zajc, Kubacki, Geiger, Stoch e compagnia bella; già nel 2018, Kobayashi sbaragliò la concorrenza sul trampolino di casa, per poi prendersi tutto nel periodo invernale. Per la sua prima stagionale, il 22enne giapponese ha confermato il divario già visto nei salti di allenamento, vincendo con 12,8 punti su Yukiya Sato (che si conferma dopo il 3° posto di Zakopane), autore di un sensazionale 134 metri sul secondo salto, ma respinto dal connazionale che, nonostante una lunga pausa causa vento e l'abbassamento della stanga di partenza, ha dimostrato una superiorità evidente.

Doppietta nipponica e... solito Evgeniy Klimov a prendersi un altro podio, con il 3° posto ad oltre 27 punti di distacco, ma appena due lunghezze davanti a Keiichi Sato, 4°. Scende invece dopo il secondo salto Naoki Nakamura, alla fine 7° davanti ad un buon Simon Ammann e superato dal russo nella lotta per il pettorale giallo che rimane di Zajc, assente però ad Hakuba (così come il 2° e 3° della classifica del Summer Grand Prix prima della tappa giapponese, ovvero Geiger e Kubacki) e ora con soli 47 punti di margine sullo stesso Klimov.

Sabato, sempre alle ore 11.30, andrà in scena gara 2 prima della lunga pausa che durerà praticamente per tutto il mese di settembre.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
21
Consensi sui social