Sabato 17 Agosto, 23:08
Utenti online: 978
Alessandro Bergomi
Alessandro Bergomi
Redazione Sport

Ryoyu Kobayashi fa il bis a Garmisch-Partenkirchen

Ryoyu Kobayashi fa il bis a Garmisch-Partenkirchen

Il giovane nipponico ha conquistato anche la seconda tappa della 67a edizione della Vierschanzentournee.

Nella prima serie Ryoyu Kobayashi e Markus Eisenbichler hanno fatto nettamente la differenza rispetto alla concorrenza. Il tedesco ha ottenuto la miglior misura atterrando a 138 m, ma nonostante questo ha pagato due decimi di distacco dal rivale, arrivato a 136.5 m con vento più sfavorevole.

Il vincitore della qualificazione di ieri Dawid Kubacki è stato l’unico in grado di limitare i danni, chiudendo 3° a 6.8 lunghezze dal nipponico. Tutti gli altri hanno invece accusato un ritardo di oltre 10 punti, a partire da Junshiro Kobayashi 4°, che ha preceduto un ottimo Roman Koudelka 5° e Timi Zajc 6°.

Durante il primo atto il vento è stato particolarmente insidioso e ha fatto diverse vittime eccellenti, su tutte Stefan Kraft 48°. Sono stati eliminati anche Andreas Wellinger, Noriaki Kasai, Daniel Andre Tande, Anti Aalto e Alex Insam. L’azzurro ha realizzato un ottimo salto (123.5 m), perdendo tuttavia l’head to head con Yukiya Sato.

Anche nel secondo atto c’è stato molto equilibrio tra i primi due. Ancora una volta il salto più lungo è stato quello di Eisenbichler (135 m), il quale però si è dovuto inchinate nuovamente al nipponico. Kobayashi si è infatti ritrovato a saltare con vento alle spalle, ma nonostante questo si è spinto fino a 133 m, conquistando la 6a vittoria stagionale con 1.9 punti di vantaggio sul tedesco. Nella classifica della Tournée i due sono invece separati da 2.3 lunghezze e tutto si deciderà nelle due tappe austriache.

Terzo di giornata e nella classifica generale è Dawid Kubacki, che nella seconda serie si è difeso dalla rimonta di Roman Koudelka 4°. Il ceco ha preceduto Junshiro Kobayashi 5° e Kamil Stoch, 16° a metà gara e 6° alla fine. Ha chiuso invece 10° a oltre 20 punti dal vincitore il norvegese Andreas Stjernen, che rimane al 4° posto della classifica della Tournée.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA